IN FORMA

Dieta di Fiorello: come funziona e quanto si dimagrisce

Fiorello è dimagrito davvero molto e ha svelato di aver seguito una dieta che va abbastanza di moda: lo schema si chiama dinner cancelling e fa parte dei modelli di digiuno intermittenti, ovvero quelli che ti fanno astenere dall'assunzione di cibo per più ore al giorno.
LEGGI IN 2'

La dieta di Fiorello ha un nome ben preciso e fa parte delle diete note come digiuno intermittente, ovvero quei regimi alimentari durante cui non dovresti mangiare per diverse ore al giorno. Quella scelta dallo showman si chiama dinner cancelling (8-16 o 9-17) e consiste, come puoi immagine, nel saltare la cena.

Dopo le 16h (se hai scelto l’intervallo 8-16) o dopo le 17 non dovresti più assumere cibo fino al mattino successivo (le 8n o le 9h): secondo gli esperti di questo metodo, l’annullamento della cena può aiutarti a perdere peso e altro ancora. Dovresti non mangiare la sera idealmente per almeno due o tre volte la settimana. Possono bere? Sì, ma non bevande contenenti calorie. Sono quindi ammesse solo acqua e tisane.

Si consiglia di iniziare a bere prima che si verifichi una sensazione di fame. Quindi circa due ore prima di cena. Da allora in poi, ogni ora dovresti bere due diverse tazze o bicchieri di liquido per saziarti ma anche per depurarti.

I sostenitori del dinner cancelling sono convinti che questo metodo sia in grado rallentare gli ormoni responsabili della giovinezza e del controllo del peso attraverso l'assunzione di cibo in ritardo. Gli oppositori della rinuncia alla sera sostengono che dipende dalla quantità di calorie totale al giorno piuttosto che dall'ora del giorno in cui viene assunto. Una cosa è certa: coloro che riescono a nutrirsi normalmente durante il giorno, vale a dire di fronte al digiuno serale non "a magazzino", possono ridurre il peso con l'annullamento della cena.

Non ci sono pericoli per la salute, in quanto la cancellazione della cena richiede solo poche ore di rinuncia. Tuttavia, questo metodo richiede molta disciplina. Gli attacchi di fame sono estremamente probabili, così come i disturbi del sonno, perché la fame può rendere più agitata la notte.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione