2019/09/17 11:25:2248493
2019/09/17 11:25:235503

IN FORMA

Dieta anti gonfiore: cosa mangiare per una pancia piatta

LEGGI IN 2'

Il nostro organismo è un universo in perfetto equilibrio, che talvolta può scombinarsi per cause interne o esterne. Lo stress, la malattia, una dieta sbilanciata, poco movimento e uso di farmaci sono alcuni dei nemici che contribuiscono a scombussolare il nostro stato di salute, con la pancia e l'intestino che sono solitamente i primi che ne subiscono le conseguenze.

Per riportare in equilibrio il sistema è quindi essenziale agire su più fronti, uno di questi è quello alimentare, seguendo una dieta anti gonfiore che ci aiuti a stare meglio. Prima di tutto però dobbiamo accertarci di una cosa, della presenza o meno di intolleranze alimentari che potrebbero essere la causa scatenante dei nostri problemi di pancia.

Chiediamo al nostro medico di base di prescriverci delle analisi mirate, come il citotest, per capire se ci sono alimenti che dobbiamo evitare per un certo periodo. Una volta capito quali cibi possiamo invece consumare tranquillamente, iniziamo la nostra dieta per sgonfiarci e avere una pancia piatta.

Iniziamo col dire che, qualunque sia il risultato dei test, ci sono cibi che tendono a fermentare nel nostro intestino e sono già difficili da digerire per lo stomaco. Per un po' quindi dovremo starne alla larga, in modo da non gravare troppo sulla salute del nostro sistema gastrointestinale. In particolare, parliamo dei latticini, soprattutto quelli di latte di mucca, ma anche i legumi.

Questi ultimi in realtà non sono del tutto colpevoli del problema e possiamo consumarli una o due volte a settimana, semplicemente cuocendoli bene e mettendoli nel passaverdure. In questo modo elimineremo la buccia, che è la parte difficile da digerire per il nostro stomaco.

Iniziamo la giornata con dei buoni probiotici e una tisana al finocchio o al tarassaco a digiuno, evitando il caffè che potrebbe provocarci gastrite. Dopo una mezz'ora consumiamo la parte solida, con biscotti a base di farine senza glutine, come riso, grano saraceno o mais. Nella pausa di metà mattina puntiamo su frutta fresca e frutta secca, che ci donano energia ma non ci appesantiscono.

La carne rossa, molto pesante da digerire per il nostro stomaco, andrebbe evitata a vantaggio di quella bianca e del pesce. Evitiamo però di consumare le proteine insieme ai carboidrati e agli amidi, proprio per non rallentare la digestione. Preferiamo invece unire la pasta o il secondo con verdura cotta o insalata fresca, che ci fanno sentire anche più sazie.

A proposito di pasta e pane, fino a che seguiamo la dieta anti gonfiore, facciamo in modo di scegliere prodotti che non contengano glutine. Ricordiamoci che il riso e il grano saraceno sono ottimi cereali gluten free, esattamente come la quinoa, che è perfetta per insalate fredde o zuppe calde.

Ricordiamoci poi di bere molta acqua per tutto il tempo in cui seguiamo la dieta. Spesso il gonfiore deriva anche da una scarsa idratazione interna. Se soffriamo di patologie particolari, sentiamo il nostro medico prima di cambiare il nostro regime alimentare.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione