ERBORISTERIA

Decotto di carrube: le proprietà e come farlo

LEGGI IN 2'

Le tisane e i decotti sono da sempre presenti nella nostra alimentazione, un po’ per il loro piacevole sapore e calore, un po’ anche perché spesso sono ottimi rimedi naturali contro alcuni disturbi. Se alcuni infusi sono fatti con erbe officinali e radici molto note, è possibile tuttavia che alcuni prodotti non siano conosciutissimi.

In questa categoria mettiamo le carrube, associate ai pastoni dati agli animali, ma in realtà ottimo frutto dell’albero del carrubo, con proprietà benefiche per la salute umana. Da qualche anno a questa parte la polvere di carruba è sempre più utilizzata anche in cucina per il suo sapore simile al cacao, ma in molti stanno riscoprendo anche le virtù salutistiche della corteccia.

Il decotto di carrube è un rimedio popolare molto conosciuto dalle nostre ave, che però si è un po’ perso nel corso dei secoli. Durante la stagione fredda e nelle fasi più acute di raffreddori e influenze, questo infuso caldo è un ottimo rimedio naturale per la tosse, il mal di gola e dà anche sollievo in caso di influenza intestinale, bloccando la diarrea.

Se poi consideriamo che le carrube sono ricche di calcio, ma non contengono ossalati, capiamo bene come chi ha un aumentato fabbisogno di questo minerale, possa giovare dal loro consumo. Di certo il decotto dona un apporto blando di calcio rispetto alla polvere consumata in acqua calda, ma permette comunque di assumerne una certa quantità, anche ridotta.

Non si devono preoccupare le persone che non possono consumare alimenti ricchi di caffeina, in quanto questa bevanda non ne contiene, diventando anche un ottimo tè della sera. Per farlo riempiamo un pentolino con 750ml di acqua per 3 frutti del carrubo spezzettati. Volendo possiamo aggiungere anche chiodi di garofano o anice stellato per profumare.

Se vogliamo un rimedio espettorante, le foglie di menta possono anche essere addizionate al nostro decotto. A fuoco medio portiamo ad ebollizione la bevanda e lasciamo sobbollire per circa 10 minuti a fuoco dolce, dopo di che spegniamo e lasciamo in infusione per un altro quarto d’ora, poi filtriamo e beviamo ancora caldo.

Per dare sollievo alla gola irritata, sorseggiamo tiepido dolcificato con miele.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta