IN ITALIA

Vette, borghi arroccati e cucina montana: passo dopo passo in Alto Adige

LEGGI IN 2'

Partenza da Farra d’Alpago alla conquista delle vette dolomitiche! Il 21 maggio i ciclisti del Giro d’Italia scalano 6 passi dolomitici scollinando spesso fra Veneto e Trentino. Prima il Passo Pordoi, poi il Sella, il Gardena, il Campolongo, il Giau (la salita più dura), il Valparola e infine Corvara, in provincia di Bolzano.

Le Dolomiti sono così famose che avrai sicuramente già sentito nominare questi Passi, ma se non hai ancora avuto modo di visitarli, segui con noi e Bio Presto la Carovana della Corsa Rosa e meravigliati di fronte all’”enrosadira”, il fenomeno naturale che colora di rosa le dolomiti all’alba e al tramonto, davvero emozionante. Ti aspettiamo ai Villaggi di Arrivo e Partenza con tante divertenti attività per te e la tua famiglia!

Cosa vedere e cosa mangiare

Assisti all’arrivo della “Maratona delle Dolomiti” da Corvara, deliziosa destinazione turistica in Alta Badia, valle di lingua e cultura ladina, mentre assaggi una zuppa d’orzo, le turtres (tasche con ripieno di spinaci o crauti), ravioli con ripieno di spinaci oppure le furtaies (dolci a spirale, fritti).

L’indomani, i ciclisti saranno pronti per sfidarsi per 10,8km nella 15° tappa a cronometro individuale in salita sull’Alpe di Siusi, il più vasto altipiano d’Europa. All’ombra dello Sciliar sono cresciuti alcuni dei più grandi campioni di sci dei nostri tempi, noi ti consigliamo di pernottare a Castelrotto, tra torri e campanili antichi, e di gustare una deliziosa cena alto atesina a base di golosi canederli e delicato strudel.

Dopo 1 giorno di meritato riposo, il 24 maggio gli atleti della Corsa Rosa riprendono a pedalare in una tappa breve che però vede la presenza di lunghe salite e discese. Partono da Bressanone, attraversano Bolzano, superano il Fai della Paganella e giungono fino ad Andalo.

Famosa per il comprensorio sciistico della Plose e per i mercatini di Natale, Bressanone vanta oltre mille anni di storia ed è per questo la più antica città del Tirolo

Andalo, invece, è situata tra la Paganella e le pendici delle Dolomiti di Brenta. La sua estensione è dovuta a dodici frazioni che, nell’antichità, erano sorte intorno ad altrettanti antichi masi.

Non pensare neanche per un attimo alla dieta in questi incontaminati luoghi montani: smaltirai tutto con un bel trekking! D’altronde non puoi lasciare queste antiche terre senza aver assaggiato i piatti tradizionali, come strangolapreti, spätzle, würstel con crauti, speck, carne salada, piatti a base di cervo e funghi, strauben e kaiserschmarrn.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione