IN ITALIA

Passeggiate d'amore

La riserva naturale di Monte Mario è uno dei colli più alti della Farnesina, da questa altezza è possibile ammirare tutta la città di Roma e godere di un paesaggio unico. Lucca è celebre per la presenza della cinta muraria del XV-XVII secolo, una delle meglio conservate in Europa, che descrive un perimetro di 4.450 metri circa intorno al nucleo storico della città.
LEGGI IN 3'

Il 60% degli italiani cammina meno di dieci anni fa. Il dato emerge da uno studio condotto su scala internazionale dalla Sport, Exercise, health and Science University della Loughborough University di Londra. Secondo gli studiosi è addirittura il 52% della popolazione mondiale a rinunciare a questa sana abitudine. I tempi serrati, le incombenze quotidiane, l'aumento della tecnologia ed una certa pigrizia stanno influenzando negativamente sulle sane consuetudini degli italiani aumentando l'incidenza di persone in sovrappeso.

Gli itinerari in Italia non mancherebbero e la primavera è la stagione giusta per riscoprirli. Non è necessario fare molta strada per sfruttare i vantaggi e la bellezza del 'fare due passi' ma per i più esigenti ecco alcune proposte di passeggiate ricche di storia, di natura e di orizzonti fantastici.

LAZIO - OSTIA UNA PASSEGGIATA NELLA STORIA

È la 'via Ostiense' la strada che collega l'antico borgo al lungomare. Questa strada attraversa le rovine dell'antica Necropoli, risalenti all'epoca di Silla, ed è posta fuori dalla città giungendo fino alla 'Porta Romana'. Tra gli scavi archeologici è possibile ammirare il Teatro dell'antica Ostia, una delle costruzioni più imponenti e suggestive della città, e l'antico teatro di età Augustea che risale al 12 a.C. e fu fatto costruire per volere del Ministro Agrippa.

LAZIO - LA RISERVA NATURALE DI MONTE MARIO

È uno dei colli più alti della Farnesina, circa 139 metri, e si estende su una superficie di 204 ettari. Da questa altezza è possibile ammirare tutta la città di Roma e godere di un paesaggio unico. Camminando nel verde del parco si attraversano diversi ambienti naturali ricchi di fauna e flora, come il bosco costituito da pini marittimi, robinie e cipressi.

LIGURIA- LE CINQUE TERRE E LA 'VIA DELL'AMORE'

Le Cinque Terre offrono sentieri di grande suggestione indicati per coloro che sono già dei camminatori esperti. Per i veri sportivi c'è il sentiero detto azzurro, impervio e a tratti faticoso, che attraversa la famosissima e romantica 'Via dell'Amore'. Prima di arrivarci bisogna percorrere l'itinerario, lungo circa 12 chilometri, che da Riomaggiore porta a Monterosso raggiungendo una quota massima di 200 metri che tocca la caratteristica frazione di Vernazza, Prevo. Il tragitto è caratterizzato da 8 chilometri di sentieri e da 2 chilometri di mulattiere acciottolate e di gradinate. Al termine di questa faticosa camminata ecco che apparirà la famosa 'Via dell'Amore'.

TOSCANA - UNA PASSEGGIATA A LUCCA SULLA CINTA MURARIA PIÙ BELLA D'EUROPA

Lucca è celebre per la presenza della cinta muraria del XV-XVII secolo, una delle meglio conservate in Europa, che descrive un perimetro di 4.450 metri circa intorno al nucleo storico della città. Già dalla seconda metà dell'Ottocento è stata trasformata in un percorso pedonabile utile per fare una piacevole passeggiata anche perché non è mai stata utilizzata nei secoli passati a scopo difensivo. Tutta la città ci Lucca, chiamata anche la città delle '100 chiese', si presta a fare da sfondo ad una camminata grazie all'immensa ricchezza storico-monumentale che sembra verrà inclusa nella lista del patrimonio dell'umanità dell'UNESCO.

LOMBARDIA - SACRO MONTE SUL LAGO MAGGIORE

Per salire a piedi verso il Sacro Monte di Varese bisogna percorrere la 'Via delle Cappelle' una strada  acciottolata lungo la quale si susseguono 20 edifici sacri, disposti in un percorso a spirale, progettati dall'architetto Giuseppe Bernascone e realizzati nel '600. Questo Sacro Monte, che sovrasta l'abitato di Orta ed il lago, colpisce per lo speciale rapporto tra la natura circostante, lo scenografico panorama del lago, il verde della vegetazione rigogliosa e le particolari cappelle.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta