POLLICE VERDE

Difendi il tuo giardino dagli afidi

LEGGI IN 2'

Con la bella stagione arriva anche l’ora di affrontare gli attacchi dei parassiti che minacciano la salute delle nostre piante. Oltre ai fiori e alla natura, infatti, durante la primavera e l’estate si risvegliano e prolificano anche gli afidi, detti anche pidocchi delle piante. 

 

Ecco trucchi e consigli per difendere il tuo giardino: i rimedi contro gli afidi

Cosa sono gli afidi?

Il termine generale Afidi racchiude una vasta famiglia di insetti che possono differire molto per forma e colore. Solo alcune specie particolari attaccano le nostre piante ornamentali, ortaggi e alberi da frutto. In genere questi insetti prediligono i teneri germogli delle piante o le foglioline appena nate: tendono infatti a penetrare la parete delle piante per succhiarne la linfa, causandone l’indebolimento, lo sviluppo stentato di fiori e foglie, fino anche al rinsecchimento e alla morte della pianta. 

Spesso gli afidi sono trasportati dalle formiche da una pianta all’altra, come fossero una sorta di allevamento. Questo perché le formiche utilizzano la melata, una sorta di sostanza appiccicosa prodotta dagli afidi, come proprio nutrimento. Per questo ti consigliamo di prendere precauzioni anche contro le formiche per proteggere le tue piante!

Rimedi contro gli afidi e i parassiti

Il primo segnale della presenza di afidi sono le foglie: se iniziano a scurirsi, arricciarsi e rovinarsi si potrebbe trattare di un problema linfatico dovuto al fatto che la fotosintesi è rallentata dalla presenza degli afidi che provocano stress e morte nella pianta.

In commercio si trovano diversi preparati a base di piretro o piretrine naturali, spesso miscelati con sostanze sinergizzanti e stabilizzanti, i trattamenti a base di piretro vanno eseguiti preferibilmente la sera perché degrada con la luce. Evita però di usare questi prodotti nei pressi di laghi o corsi d’acqua poiché possono essere altamente tossici per pesci e anfibi, per uccelli e mammiferi.

Se vuoi utilizzare dei metodi meno aggressivi prova dell’acqua addizionata con delle piccole scaglie di sapone di Marsiglia naturale. Un metodo ancora più efficace e ideale soprattutto per orto e giardino è quello della diffusione di coccinelle le cui larve si nutrono di afidi. Anche i piccoli ragni rossi (da non confondere con gli acari) si cibano di questi insetti. E infine, anche le piante naturali come ortica, aglio e peperoncino se tritati e distribuiti nelle parti colpite, possono contribuire a contrastare naturalmente gli afidi.

Se non ti hanno soddisfatta né i prodotti in commercio né i rimedi naturali, un’ultimissima soluzione per scacciare questi insetti è il classico getto d’acqua, che deve essere (sufficientemente) forte e agire attentamente anche sui boccioli e dietro le foglie.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta