CURARE LE PIANTE

Origano - Origanum Vulgare fam Labiatae

LEGGI IN 1'

Nome: Origano
Nome scientifico: Origanum Vulgare
Famiglia: Labiatae
Categoria: Piante aromatiche
Difficoltà: 2 Fiori

Descrizione

Erbacea perenne crepitosa, dotata di rizoma a caule legnoso, ricco di rami, rossastro. Le foglie sono opposte e arrotondate, con differente colorazione sulle due pagine. I fiori, rossastri o bianchi, sono riuniti in spiche che formano pannocchie apicali, compaiono in estate e maturano in un tetrachenio. E’ una pianta utile contro atonia digestiva, affezioni delle vie respiratorie, emicrania e inappetenza.

Consigli

Il terreno deve essere da neutro ad alcalino, nonché povero. Si moltiplica per divisione dei cespi o per seme, in quest’ultimo caso seminate in inverno in semenzaio poi trapiantate le piantine a dimora a primavera inoltrata a circa 25 cm di distanza l’una dall’altra. L’origano è una specie rustica, non teme particolari malattie, ma soffre le gelate invernali.

Temperatura

Cresce senza difficoltà sia al nord che al sud, dal mare alla montagna, ma predilige i climi temperato-caldi.

Luce

L’origano richiede preferibilmente siti ben esposti al sole.

Acqua

Questa pianta teme gli eccessi idrici che possono favorire marciumi e attacchi crittogamici.

Avversità

Non presenta particolari problemi, le foglie possono essere scottate dal sole.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione