2019/10/20 01:36:4548025
2019/10/20 01:36:4519831

CURARE LE PIANTE

Via le ‘macchie nere’ dai fiori

LEGGI IN 2'

I funghi che attaccano i fiori

I funghi che attaccano i nostri fiori sono dei particolari parassiti vegetali privi di clorofilla che provocano generalmente marciumi delle radici e macchie scure sulle foglie e sui fiori. Questi parassiti fungini possono diventare particolarmente dannosi, meglio quindi intervenire ai primi segnali di allarme mettendo in atto le strategie corrette.

La macchia nera, o ticchiolatura, è ad esempio una delle malattie principali che colpiscono le nostre rose, un problema spesso causata da un clima eccessivamente umido e piovoso. Bastano dei controlli periodici per individuare e contrastare precocemente la malattia.

I segnali di allarme

I primi segni della formazione di questo parassita sono dati dalla comparsa sulle foglie della pianta di puntini neri grandi all’incirca come la capocchia di uno spillo. Quando sono più grandi tendono a formare un alone giallo di tessuto morto attorno alla macchia nera. Con l’avanzare della malattia le foglie tendono ad avvizzire, marcire e alla fine cadere.

Le spore di questi funghi si trasmettono infatti attraverso l’aria e se non si interviene in fretta tendono a propagarsi anche sulle altre foglie della pianta. Possono diffondersi anche attraverso l’acqua, foglie morte o cadute. Problemi aggravati da ristagni d'acqua nel terriccio per eccesso di irrigazioni o cattivo drenaggio.

Come eliminare la macchia nera

Affrontare e debellare questi parassiti è abbastanza semplice, ma è necessario intervenire subito e mettere in atto una strategia costante e accurata. Nel caso in cui si riscontrino delle foglie infette è importante effettuare un trattamento rapido al primo insorgere dell’infezione.

Le foglie infette devono essere rimosse e distrutte, in caso di infezione dovremo iniziare un programma di applicazioni settimanali di fungicidi che si possono trovare in tutti i migliori negozi di giardinaggio.

Consigli per una prevenzione corretta

La prevenzione è la migliore arma contro questi problemi. Per assicurare la salute delle tue piante spruzzale ogni tanto con dei fungicidi specifici, prestando attenzione al loro uso e lavandoti bene le mani dopo averli utilizzati.

La prevenzione si può effettuare con una soluzione composta di una parte di calce e nove di zolfo da spruzzare in modo sistematico nei primi mesi dell’inverno. Ricorda sempre di pulire bene gli attrezzi che possono essere stati a contatto con le piante contaminate.

Metodi naturali di prevenzione

Non solo composti chimici esistono anche alcuni trucchi naturali che permettono di prevenire o limitare i problemi. Per prima cosa è importante piantare delle piante sane, belle e resistenti, rivolgiti al tuo vivaista di fiducia.

Scegli una posizione adeguata che garantisca circolazione d’aria. Annaffia la pianta dalle radici e non a getto dall’alto. Infine tieni pulito e drenato il terreno eliminando le foglie infette cadute. Se nonostante tutto la macchia nera diventa un problema, è meglio potare le piante in autunno in modo da eliminare i rami che potrebbero portare le spore del fungo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione