CURARE LE PIANTE

Basilico - Ocimum Basilicum fam Labiatae

LEGGI IN 1'

Nome: Basilico
Nome scientifico: Ocimum Basilicum
Famiglia: Labiatae
Categoria: Piante aromatiche
Difficoltà: 2 Fiori

Descrizione

Annuale dal fusto eretto e ramificato. Le foglie, che si differenza a seconda della varietà per forma e grandezza, sono in genere peduncolate e hanno forma ovale-appuntita, con margine a volte seghettato, sopra verde scuro e sotto più chiaro. I piccoli fiori, bianchi o rosati, compaiono in estate. Oltre al noto impiego culinario il basilico presenta un discreto potere terapeutico antistress.

Consigli

Il basilico non ha particolari esigenze per quanto riguarda il terreno. Il seme è molto fine, quindi distribuitelo mischiandolo insieme ad un po’ di sabbia e diradando bene. Disponete le piantine ad una distanza di 20-30 cm, è consigliabile asportare i germogli apicali e le infiorescenze al loro comparire per mantenere la pianta in vigore e non intaccarne la qualità aromatica.

Temperatura

Essendo molto sensibile al gelo, se si abita in zone dal clima rigido, è preferibile coltivarlo in vasi che verranno poi ritirati all’interno non appena la temperatura si abbassa.

Luce

Il basilico richiede una posizione in semi-ombra.

Acqua

Questa pianta necessita, soprattutto in estate, di regolari annaffiature.

Avversità

Non è soggetto a malattie o parassiti particolari, va difeso dalle lumache nei giardini.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione