2019/11/19 09:50:055801
2019/11/19 09:50:0523493

CURARE LE PIANTE

Asparagina - Asparagus Sprengeri fam Liliaceae

LEGGI IN 2'

Nome: Asparagina
Nome scientifico: Asparagus Sprengeri
Famiglia: Liliaceae
Categoria: Piante da appartamento
Difficoltà: 3 Fiori

Descrizione

Due sono le specie più comuni: l’Asparagus plumosus (elegante, ma difficile da coltivare) e L’Asparagus sprengeri. Quest’ultimo ha lunghi rami ricadenti ricoperti da piccole false foglie (le vere sono le spine). I fiori sono poco vistosi e generano solitamente delle bacche rosse ornamentali. L’Asparagus è originario del Sudafrica.

Consigli

Da fine aprile fino a settembre inoltrato sarebbe bene somministrare un concime liquido ogni quindici giorni. Nel caso di ingiallimento delle fronde aggiungete alle normali concimazioni un prodotto a base di ferro. Si consiglia di rinvasare la pianta ogni primavera in contenitori con diametro leggermente superiore. Dividendo i cespi in primavera oppure seminando in aprile i semi potete ottenere nuove piante di asparagina.

Temperatura

D’inverno all’asparagina sono sufficienti solo 10° C, la pianta non ama il caldo secco.

Luce

Nei mesi freddi l’asparagina può essere tenuta anche in zone ombreggiate della casa, d’estate è opportuno portarla all’aperto perché il fogliame riprenda la giusta colorazione.

Acqua

In inverno è sufficiente mantenere umido il terreno, senza però dare origine a pericolosi ristagni. D’estate invece l’asparagina richiede abbondanti annaffiature.

Avversità

La scarsità d’acqua e la lessatura delle fronde dovuta a luce solare troppo intensa, può portare la pianta a spogliarsi. L’acqua troppo calcarea, invece, può far ingiallire le fronde. Per mantenere sana la pianta è bene spruzzare spesso le fronde. Può accadere che, fatta vivere all’aperto, perda tutte le foglioline se l’ambiente è troppo freddo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione