GRAVIDANZA

Cistite, che fare?

La cistite è un'evenienza abbastanza comune in gravidanza , per via dell'aumento del progesterone, che rende meno tonica la muscolatura della vescica , impedendo che si svuoti completamente quando si fa pipì
LEGGI IN 1'

Si tratta quindi di una infezione della vescica causata dai batteri normalmente presenti nell'intestino e che di solito non creano alcun problema. Il sintomo più evidente è lo stimolo continuo a far pipì ma senza soddisfazione, perché la minzione si riduce a poche gocce, emesse con dolore e bruciore.

L'arma migliore è come sempre la prevenzione. La prima mossa è un'attenta pulizia personale. L'ideale è utilizzare un sapone liquido di marsiglia, perché acidifica la parte esterna delle mucose; IMPORTANTE POI indossare biancheria di cotone. E combattere la stipsi, perché può favorire la proliferazione dei batteri intestinali.

Ai primi sintomi di cistite meglio rivolgersi al medico: esistono dei farmaci che si possono assumere anche in gravidanza per combatterla efficacemente ed evitare che l'infezione si propaghi. Di solito lo specialista prescrive un'urinocoltura per identificare il germe responsabile e scegliere così l'antibiotico più adatto.

Curare la cistite, anche nel caso in cui non provochi sintomi significativi, è prudente per evitare complicazioni, ovvero che l'infezione si estenda.

(Fonte, Donna & mamma)

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione