GRAVIDANZA

Ascoltare il proprio corpo

LEGGI IN 2'

La ricerca di un nuovo equilibrio è dunque fondamentale per affrontare la gravidanza e questa deve partire da riposo e alimentazione. Due degli elementi che variano in modo più profondo in questo periodo.

Durante le prime settimane, ad esempio, è normale provare un forte senso di stanchezza. Il corpo sta cambiando e a causa dei livelli ormonali molto elevati, riposare diventa una vera priorità. D'altra parte con il procedere della gravidanza, dormire potrebbe diventare più difficile. Infatti, l'aumento del pancione può provocare qualche problema. E' importante trovare la posizione adatta e aiutarsi con musica rilassante e bagni caldi.

Ma non è solo la sonnolenza a fare capolino in gravidanza, anche la digestione e i movimenti del corpo subiscono un primo stop. Il corpo della donna, infatti, è sottoposto ad una dose doppia di lavoro e ci vuole del tempo per abituarsi. Tutti questi cambiamenti, che variano di mese in mese, preparano la futura mamma all'arrivo del nuovo componente della famiglia.

All'inizio, il corpo è spinto ad escludere alcuni gusti a favore di altri, periodo appunto contraddistinto dalla nausea. Dopo i primi tre mesi si avverte una sorta di tregua che però nella parte finale della gravidanza si trasforma nel bisogno di mangiare poco e spesso, a causa della pressione sullo stomaco.

Per quanto riguarda il movimento, la futura mamma insieme alla crescita del pancione, deve imparare a dosare le energie per evitare di affaticarsi e compensare con della ginnastica dolce.                                                              

La donna si prepara a diventare mamma ed è proprio il suo corpo a comunicare tempi e bisogni. È necessario rispettare e assecondare questi segnali.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta