TEMPO LIBERO

L'amore per la lettura inizia dalla culla

LEGGI IN 4'

Da bambini i nostri figli sono incuriositi dai libri per i colori, dalle illustrazioni, dal rumore che fanno le pagine quando vengono girate mentre verso gli 11/12 anni i ragazzi spesso perdono la voglia di leggere. Il motivo di questo abbandono a volte è l'impegno scolastico che diventa sempre più pressante e non lascia al ragazzo il tempo di dedicarsi a letture di piacere.

Ma come far nascere nel bambino l'amore per la lettura? Iniziando dalla culla. A pochi mesi infatti il bambino è già in grado di percepire la diversa intonazione della voce della mamma e può iniziare a manipolare l'oggetto 'libro'. La lettura al bambino dovrebbe essere sempre fatta ad alta voce poiché questo tipo di abitudine crea una piacevole consuetudine che aumenta nel bambino i tempi di attenzione ed il suo desiderio di imparare a leggere.

Vediamo come porsi nei confronti del bambino già nella tenera età per trasmettergli il piacere alla lettura:

MESI 6 - a questa età il bambino è attirato dai libri che riesce a tenere in mano, quindi di dimensioni ridotte, illustrati con foto e figure dai colori vivaci di oggetti familiari o figure di bambini. Scegli per lui libri di cartone spesso che resistano alla sua voglia di 'masticare' ma non sostituirli con libri in panno o gonfiabili: il libro deve rimanere tale. Quando illustri il libro tieni tuo figlio in braccio.

1 ANNO - aiutato dalla mamma  il bambino è già in grado di girare le pagine una alla volta. Il bimbo ha già il suo libro preferito che fa leggere alla mamma ripetutamente. I libri maggiormente amati sono quelli che rappresentano azioni quotidiane come il bagnetto, il cibo, i vestiti, oggetti e soggetti conosciuti ma anche animali (della fattoria, del mare) commentati da semplici filastrocche o ritornelli.

MESI 15  - il bimbo ora inizia a ripetere o anticipare alcune parole presenti nel libro. Preferisce la presenza di frasi semplici e brevi. Ora capisce quando un libro è capovolto e riesce a voltare le pagine, aiutandosi con due dita, che devono essere ancora piuttosto spesse. Scegli per lui libri colorati con illustrazioni dai tratti semplici con figure poco particolareggiate.

MESI 18 - tuo figlio imparerà a memoria alcune frasi del libro che amerà dire anticipando la lettura. Ama i libri che hanno frasi brevi, molto semplici che descrivono consuetudini della sua vita, storie che coinvolgono bambini o animali conosciuti (è ancora presto per dinosauri o draghi fantastici). Per farlo divertire prova ad imitare il rumore degli oggetti o i versi degli animali, ne sarà divertito e vorrà riprendere il libro per risentire le stesse parole. Cercherà di afferrare e posizionare il libro nella giusta direzione.

2 ANNI - il bambino è padrone del suo libro, se lo porta in giro, gira la pagina con disinvoltura, lo capovolge se per sbaglio lo prende alla rovescia. A volte "legge" a pupazzi o bambole le storie preferite inventando il testo. Mentre leggi prova a cambiare qualche parola o saltare un passaggio, te lo farà notare subito. A questa età apprezza le storie con le quali può identificarsi e che narrano in modo allegro e divertente di piccole imprese di bambini o animali. La lettura comincia ad essere un suo interesse, approfitta della strada o delle insegne per leggergli cosa c'è scritto nei cartelli.

MESI 30 - è il bambino a scegliere il libro o la storia, gli piace anticipare con precisione e con piacere alcuni semplici passaggi. I testi devono ancora essere molto semplici. Gradisce i libri che narrano momenti della vita comune di bambini che vanno a scuola, dal dottore, dalla nonna, storie di rapporti con i fratelli, di amicizie ma anche libri immaginari e pieni d'imprevisti. Le paure e le emozioni che il bambino ha dentro di sé sono mitigate dal racconto di fiabe tradizionali che lo aiutano a proiettare questi timori verso l'esterno.  

Per instaurare il rituale della lettura scegli un momento tranquillo della giornata (prima di andare a letto, dopo mangiato) ed un luogo comodo e confortevole. Se è stanco o è attratto da un altro gioco non insistere per leggergli un libro. Usa sempre un linguaggio colorito per sottolineare rumori, versi di animali, voci di bambini o di adulti, aiutati con gesti teatrali. Mentre leggi indica le figure e descrivile, crea suspence, rallenta o accelera il ritmo a seconda della scena che stai leggendo. Lascia che sia il bambino a scegliere il libro preferito anche se è sempre lo stesso. Dopo i 3 anni il bambino sarà in grado di raccontarti la storia che ha appena letto. Per stimolare il suo interesse verso i libri porta spesso tuo figlio in libreria e lascia che prenda confidenza con i testi.

Man mano che crescerà è importante aiutare il bambino a non perdere questa bella, sana ed utile abitudine ma senza imposizioni. Il grande genio della letteratura per ragazzi Gianni Rodari diceva che il verbo 'leggere' non va mai coniugato all'imperativo. E' sicuramente più stimolante per il ragazzo vedere che mamma e papà trascorrono il loro tempo libero leggendo un libro piuttosto che sentirsi dire 'Leggi, vedrai che bello!'.

Se crescendo la curiosità del ragazzo lo porterà verso letture che possono sembrarti poco stimolanti come i fumetti o il genere horror, vivile come un passaggio momentaneo, un modo per non fargli perdere l'amore e l'abitudine alla lettura. Vuoi provocarlo? Prova a vietare a tuo figlio la lettura di qualche particolare genere, è risaputo che quello che i genitori vietano diventa improvvisamente un desiderio insostituibile.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta