RAZZE

American Curl - Gatti a pelo semilungo

LEGGI IN 2'

L’”Americano riccio” fu scoperto in Californi e notato per la caratteristica dominante delle sue orecchie, incredibilmente arricciate all’indietro a mezzaluna. E’ un gatto dall’andatura buffa e un po’ clownesca, con un carattere socievole che lega bene non solo con la “sua” famiglia, ma anche con gli estranei.

Caratteristiche

Origini

La razza di American Curl è recente, venne registrata nel 1985 e il primo gattino, anzi gattina, che presentò questa divertente mutazione delle orecchie fu una randagia raccolta nel 1981 dai signori Ruga e Lakewood. La micetta ebbe una cucciolata nella quale ben due gattini avevano le stesse orecchie della mamma.

Aspetto

Ben proporzionato e di talgia media, l’American Curl pesa tra i due chili e mezzo e i cinque chili. Le orecchie mediamente grandi ha nno un grado di curvatura di 90° o più. Gli occhi sono molto distanziati e di media grandezza. Il corpo è semilongilineo, la coda piuttosto larga alla base, si assottiglia sino alla punta ed è lunga quanto il corpo.

Colore

Sono ammessi tutti i colori in entrambe le varietà di lunghezza del pelo, senza alcuna eccezione.

Temperamento

L’American Curl è decisamente un gatto modello, perché unisce a una spiccata intelligenza un’enorme vivacità e curiosità che lo portano a compiere guai e dispetti e, a volte, addirittura piccoli furti. Ma tutto ciò viene fatto in allegria e tutto gli viene perdonato grazie alla sua grande simpatia e al sincero amore e attaccamento che ha nei confronti del suo padrone.

Consigli e suggerimenti

Salute e cure

Si può proprio dire che l’American Curl sia un gatto di sana e robusta costituzione per cui, ovviamente, non richiede alcuna particolare cura. Opportuna una spazzolatura di routine, per mantenere sempre lucido e brillante il suo pelo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione