CANI E GATTI

Come costruire giochi intelligenti per cani: la guida

LEGGI IN 5'

Hai mai pensato di costruire dei giochi per cani? No, non ti stiamo proponendo di cambiare mestiere e intraprendere un’attività manuale nel settore animali, ma semplicemente di ingegnarti un po’ per contribuire allo sviluppo intellettivo del tuo amico a 4 zampe! Proponendogli alcuni giochi ideati in un certo modo, infatti, puoi stimolare la sua naturale intelligenza - non a caso, questi giochi sono conosciuti come “giochi intelligenti” o “di attivazione mentale”.

Il cervello del cane è dotato di un alto potere intuitivo e ricettivo, che è esattamente quello che ci permette di comunicare con lui in modo estremamente produttivo ed efficace e… che ce lo fa amare così tanto! Tutto sta a stimolarlo e allenarlo nel modo giusto, perché arrivi al massimo delle sue abilità intellettive. La funzione dei giochi intelligenti è proprio questa: sviluppare la capacità di concentrazione e interazione del tuo cane, senza costringerlo a rinunciare al divertimento!

Ne esistono molti - più o meno complessi - di giochi di attivazione mentale per cani in vendita negli store online oppure nei negozi specializzati per animali. Essendo “beni di lusso” realizzati per assicurare ai nostri amici pelosi un’educazione “di livello avanzato”, i giochi interattivi sono di solito piuttosto costosi. Se, però, hai la passione dell'hobby fai da te e del recupero di oggetti inutilizzati, puoi dedicare una delle tue operazioni di riciclo creativo alla loro realizzazione!

Giochi di attivazione mentale per cani: a cosa servono?

Prima di scoprire come costruire giochi di attivazione mentale per cani, analizziamo nel dettaglio quali capacità essi sono in grado di sviluppare:

•    Capacità di ragionamento autonomo e problem solving. I giochi intelligenti mettono alla prova il cane, inducendolo a trovare autonomamente la soluzione ad un problema per ottenere una ricompensa - vale a dire, lo snack nascosto all’interno del gioco. Offrendo un’esperienza complessa, i giochi mentali permettono al cane di adattarsi efficacemente e senza timore all’ambiente che lo circonda e ai suoi imprevisti, rendendolo più sicuro ed equilibrato.

•    Capacità di autocontrollo e concentrazione. I giochi di attivazione mentale per cani contengono un “tranello” che richiede impegno e dedizione per essere aggirato, un ostacolo da superare in un certo modo per ottenere il tanto ambito snack. Per i cani iperattivi o poco abili nel tenere sotto controllo le loro emozioni di rabbia o entusiasmo, dunque, sono l’ideale: li costringeranno a mantenere la calma o il cibo non sarà mai loro!

•    Capacità di gestire noia e ansia da separazione. Spesso i cani, lasciati da soli in casa, si annoiano o soffrono di un senso di abbandono: i giochi intelligenti offrono loro un passatempo ingegnoso che, oltre a distrarli, accresce la loro sicurezza ed autostima.

Come costruire giochi intelligenti per cani

Chiarito lo scopo e l’importanza di proporre giochi interattivi al tuo amico peloso, scopriamo insieme alcuni esempi di giochi di attivazione mentale per cani fatti in casa. Non temere, realizzarli non ti costerà alcuna fatica!

1)    Prendi un rotolo vuoto di carta assorbente da cucina, mettici dentro qualche crocchetta e poi chiudilo alle estremità con due pezzetti di cartone fissati con un po’ di scotch: il tuo cane, sentendo l’odore del cibo, s’impegnerà al massimo per distruggere il rotolo e tirar fuori le prelibatezze nascoste al suo interno!

2)    Stendi per terra un canovaccio da cucina e poi avvolgi al suo interno alcune crocchette, lasciando un lembo aperto con le prime crocchette in vista. Dopo aver mangiato queste senza difficoltà, mantenendo la calma il cane dovrà srotolare il canovaccio a colpi di muso per sgraffignare tutte le altre!

3)    Nascondi dei bocconcini di cibo sotto un barattolo capovolto o un bicchiere di plastica rigida. Il tuo cagnolino stavolta dovrà affrontare un compito ben più arduo: riuscire a capovolgere il contenitore per accaparrarsi quello che c’è sotto.

4)    Una variante del gioco numero 3 consiste nel nascondere il cibo sotto un imbuto collocato all’interno di una ciotola: il tuo amico a 4 zampe dovrà ingegnarsi come non mai per capire che non dovrà capovolgere tutto - come fatto in precedenza - bensì afferrare con la bocca l’imbuto e metterlo da parte per potersi tranquillamente dedicare al contenuto della ciotola!

5)    Un’altra variante del gioco del cibo nascosto sotto un barattolo consiste nel disporre l’uno accanto all’altro ben 3 barattoli capovolti e nascondere i bocconcini sotto uno solo di questi: il cane dovrà concentrarsi per capire - annusando e andando a tentativi - qual è il barattolo giusto!

6)    Lega un osso da rosicchiare o una crocchetta abbastanza grande all’estremità di una corda, poi nascondi la gustosa preda sotto il divano con l’estremità vuota della corda bene in vista. Vedrai come il tuo amico peloso s’impegnerà per sfilarla da lì sotto ed assicurarsi il pasto!

7)    Metti qualche piccolo croccantino all’interno di una bottiglia di plastica trasparente, senza chiuderla. Lasciala così, adagiata sul pavimento: facendola rotolare ad una certa velocità, le crocchette schizzeranno fuori. Quanto ci metterà il tuo cagnolino a capirlo?

Esercizi di attivazione mentale per cani: consigli per eseguirli al meglio

Prima di sottoporre uno di questi giochi intelligenti al tuo cane, è bene tener conto di alcuni aspetti della loro esecuzione, fondamentali perché riescano nel loro obiettivo. D’altronde, ogni gioco ha le sue regole, no? I giochi di attivazione mentale per cani sono studiati appositamente per stimolare la loro intelligenza, perciò i problemi che essi propongono sono lì per essere risolti da loro in completa autonomia. Non ha senso, dunque, che tu li aiuti a risolverli! Può capitare che il tuo cane si spazientisca durante il gioco e che dopo un po’ ti chieda aiuto rivolgendoti uno sguardo implorante: resta al tuo posto e non mostrargli mai la soluzione, o sarà stato tutto inutile! Rimani in silenzio facendogli solo percepire la tua presenza o, tutt’’al più, incoraggialo dolcemente.

Se, trascorsi circa 20 minuti dall’inizio del gioco, il tuo cagnolino alle prese con il gioco intelligente ancora non è riuscito a trovare una soluzione, interrompi il passatempo per non farlo sentire frustrato e umiliato e proponigliene un altro più semplice o già fatto in passato.

Infine, dal momento che la ricompensa al suo impegno intellettivo è già inclusa nella risoluzione del gioco e nel fatto stesso di averla trovata da solo - senza il tuo aiuto - non occorre tu ti complimenti con il tuo amico a 4 zampe alla fine del gioco o, peggio, che gli dia altro cibo per gratificarlo ulteriormente. Non sarebbe affatto educativo!


 


Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione