ALTRI ANIMALI

Cosa devono mangiare le tartarughe

Quando vivono libere in natura le tartarughe sanno bene dove trovare tutti gli alimenti per un giusto equilibrio nutrizionale. Ecco quindi che se decidiamo di prendere in casa uno di questi simpatici ed inimitabili rettili, dovremo essere noi a garantirgli una dieta corretta e completa.
LEGGI IN 2'

Importante iniziare bene. L'alimentazione delle piccole tartarughine dovrà quindi includere la maggior parte di cibi naturali, vale a dire piante come il trifoglio, il tarassaco, cicorie ecc. Nel periodo freddo deve essere costituita essenzialmente da insalate indivia, scarola, romana, cicorie, comperate dai fruttivendoli, assicurandosi che siano fresche, sane e che non siano trattate!

Circa una o due volte al mese potremo dar loro un pezzetto di mela o di melone o altra frutta che la tartarughe possono normalmente trovare in natura. E' meglio quindi evitare le banane, le arance, i fichi. E' anche possibile dar loro una volta al mese massimo del cibo proteico che si può reperire nei negozi per animali, fatto apposta per le tartarughe.

Una delle maggiori cause di malformazioni del carapace nei giovani, deriva dalla disidratazione. Per questo si consiglia di far fare loro un bagnetto in acqua tiepida almeno 2 volte la settimana. Non bisogna inoltre dimenticarsi di lasciare sempre a loro disposizione un contenitore basso con dell'acqua.

E' importante poi valutare le abitudini alimentari delle diverse specie e di ogni esemplare, poiché ogni tartaruga richiede percentuali di vegetali e di cibi proteici differenti. Le tartarughe onnivore traggono il proprio sostentamento da proteine, grassi e carboidrati in percentuali variabili non ancora stabilite con esattezza.

Ricordiamoci poi che la temperatura corporea delle tartarughe è strettamente dipendente da quella dell'ambiente esterno (animali ectotermici) e determina il fabbisogno energetico: in inverno a basse temperature hanno un metabolismo molto lento e sono molto apatiche, con le alte temperature necessitano di maggiore alimentazione poiché il loro sistema metabolico aumenta notevolmente.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta