SCUOLA

Compiti per le vacanze di Natale: come organizzare le giornate

LEGGI IN 2'

Le vacanze natalizie stanno per arrivare. Finalmente i nostri ragazzi potranno staccare un po' la spina e meritarsi il meritato riposo. Sperando che anche mamma e papà possano rilassarsi un po'. Attenzione, però, a non sottovalutare i compiti per le vacanze di Natale. Ci sono studenti più fortunati che ne hanno pochissimi. E altri meno fortunati che, invece, devono sgobbare parecchio sui libri tra un pranzo in famiglia e una cena con gli amici. Come organizzare le giornate per riposarsi un po', ma non arrivare al 7 gennaio con tutto ancora da fare?

Un po' di organizzazione serve per fare in modo che le vacanze di Natale siano un modo per riposarsi e ricaricare le energie. Piccoli e grandi di casa. Ma anche per evitare di dover fare le corse all'ultimo minuto il giorno della Befana, che in molte Regioni d'Italia anche quest'anno sancisce l'ultimo giorno di riposo, prima di ritornare tra i banchi di scuola. Per non ridursi sempre all'ultimo, basta fare uno schema calendario alla mano e seguire alcuni suggerimenti che possono tornare sempre utili.

- I giorni rossi, quelli di festa, vietato fare i compiti. Lascia giocare i tuoi figli e permetti loro di riprendersi un po'. È stato un inizio d'anno non facile per tutti a scuola.
- I giorni non rossi, invece, sabato compreso, organizza una tabella di marcia, con un paio di ore al mattino e anche al pomeriggio se vedi che c'è molto da fare.
- Se la famiglia parte per le vacanze di Natale e starà via molto, forse meglio portarsi dietro qualcosa da fare. Magari le cose più leggere.
- Fai iniziare i bambini e i ragazzi dai compiti più urgenti, quelli che dovranno presentare il primo giorno di rientro a scuola dopo la Befana.
- Se c'è da studiare, tieni questi compiti per ultimi, ma non troppo. L'importante è fare un po' per giorno.
- Invece, se ci sono libri da leggere, quelli si possono comodamente sfogliare anche nei giorni rossi, tra un gioco e una mangiata. Sperando che siano letture di loro interesse.

E tu, come ti organizzi?

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione