BELLEZZA

Come il telefono rovina la tua pelle

LEGGI IN 1'

Il telefono è un grande strumento e tende a rendere la tua vita più semplice. Ostacola però molte relazioni e, cosa ancora peggiore, rovina la tua pelle. Hai sicuramente sentito parlare delle rughe sul collo da smartphone, ma non sono gli unici inestetismi che possono far capolino sul tuo viso.

Rughe precoci. I caratteri piccoli sui i telefoni possono farti socchiudere gli occhi provocando zampe di gallina e rughette. Aumenta la dimensione e la luminosità dei caratteri e utilizza una crema per gli occhi quotidiana .

Macchie scure. Sai quel calore estremo che senti sul tuo viso dopo una conversazione di due ore? Bene, può avere sulla tua pelle alcuni degli stessi effetti del sole. Ciò porterà a uno sviluppo di macchie scure. Usa delle cuffie, possibilmente un dispositivo bluetooth.

Acne. La zona del telefono, situata dalla tempia al mento, è di solito molto unta e il sebo, ma anche i germi, passano dal viso al telefono per poi tornare sul viso stimolare l’insorgere di sfoghi. Che fare? Esfolia la pelle per bilanciare gli oli. Non dimenticare di pulire il telefono e di lavarti spesso le mani.

Per quanto riguarda il collo, dovresti cercare di alzare lo sguardo e quindi di usare il telefono portandolo sempre ad altezza occhi. E magari solleva anche il pc, con un apposito supporto. Puoi, inoltre, aggiungere degli stimolanti di collagene alla tua beauty routine, che devi massaggiare molto bene tutte le sere e tutte le mattine.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta