CURARE LE PIANTE

Come pulire le piante finte

LEGGI IN 2'

Le piante artificiali raccolgono polvere, esattamente come tutti gli oggetti di tessuto che hai in casa. Includile nella tua normale routine di spolvero passandoci sopra lo spolverino in microfibra con movimenti ampi una volta alla settimana. Ma è sufficiente? Esistono anche metodi per pulirle più in profondità.

Il metodo doccia

Se riesci a mettere le tue piante sotto la doccia, questo è un modo semplice e veloce per risciacquare via la polvere. Prendi un sacco della spazzatura, lo spolverino e la pianta e vai in bagno.

Avvolgi un sacco della spazzatura attorno a tutte le parti della pianta che non dovrebbero bagnarsi, come ad esempio il muschio nel vaso della pianta, e sigilla la parte superiore del sacchetto con uno spago o del nastro adesivo.

Usa l'acqua fredda dal soffione della doccia o dal tubo flessibile per sciacquare via le foglie, lo stelo, la superficie della pianta o ovunque si raccolga la polvere. Metti la tua pianta su un asciugamano o fuori all'ombra per farla asciugare.

Il metodo foglia per foglia

Questo metodo è un po' più laborioso, ma può comunque essere eseguito rapidamente. Hai solo bisogno di un panno umido e puoi lasciare le tue piante al loro posto proprio dove si trovano.

Se la pianta è grande, potresti dover risciacquare il panno impolverato prima di aver finito. Basta far scorrere il panno sotto l'acqua fredda fino a quando non è quasi completamente pulito, quindi strizza l'acqua in eccesso fino a quando il panno è appena umido e continua a pulire foglia per foglia.

Il metodo dell'aceto

Se l'acqua da sola non sembra eliminare la sporcizia, potresti dover aggiungere dell'aceto bianco all’acqua (le dosi sono 1 : 1).  Spruzza la tua pianta artificiale con la soluzione. Poi lascia riposare la soluzione di aceto per circa cinque minuti. Usa un panno umido e pulito per rimuovere quanto più aceto e polvere possibile.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione