GIARDINAGGIO

Come proteggere i fiori dai bruchi

I bruchi possono decimare le tue piante, perché tendono a "banchettare" con le foglie e finchè non hanno mangiato tutto non si fermeranno. Ecco dunque qualche consiglio per combattere questo insetto infestante.
LEGGI IN 2'

Avere un giardino pieno di fiori e farfalle colorate è il sogno di tutti, purtroppo però è facile che il tuo verde sia rovinato dalla presenza di un altro insetto, i bruchi. Alcuni bruchi si trasformano in falene mentre altri si trasformano in farfalle. Alcuni bruchi sono parassiti; Come possono i giardinieri di fiori distinguere un tipo di bruco da un altro? E proteggere il tuo giardino?

Anche se abbiamo visto tutti i bruchi in giardino, di solito c'è più attività in corso di quanto sembri. Molti bruchi sfoggiano il mimetismo che li aiuta a fondersi con la loro pianta ospite, ma alcuni sembrano persino escrementi di uccelli, che li rendono facili da trascurare. Non devi aspettare che le tue piante siano completamente defogliate per determinare la presenza di bruchi al lavoro. Cosa devi cercare? Le uova (granelli che variano dal bianco al giallo al verde o al marrone), i fpri nelle foglie e il frass, termine utilizzato per indicare la cacca del bruco, che assomiglia a granelli di pepe.

Il modo meno tossico per sbarazzarsi di bruchi indesiderati è raccoglierli a mano. Indossa i guanti, per prevenire punture o eruzioni cutanee. Fai cadere i parassiti in un secchio di acqua insaponata mentre li cogli. Per proteggere le piantine più piccole, puoi incanalarne in tubi di carta igienica o bicchieri di plastica (ovviamente con il fondo tagliato). Per le colture orticole, puoi utilizzare coperture per le file (sono dei teli che si mettono sopra). Questo è un ottimo modo per proteggere parte di un raccolto che non vuoi condividere.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione