POLLICE VERDE

Come far fiorire i crisantemi a novembre: 7 trucchi da provare

LEGGI IN 2'

Come far fiorire i crisantemi a novembre? Evidentemente, ci poniamo la questione della fioritura soprattutto a ridosso della Festa dei Morti, quando vogliamo preparare un mazzo di fiori per il cimitero. Nel nostro paese, infatti, questi fiori sono associati alla ricorrenza del 2 novembre, anche se in molte zone e soprattutto nel mondo orientale, i crisantemi vengono collegati alla vita e alla gioia.

Per favorire la fioritura, possiamo seguire alcuni accorgimenti, sia qualche mese prima di novembre sia durante e dopo il periodo che ci interessa in autunno.


Come far fiorire i crisantemi a novembre: 7 trucchi da provare
Ecco come coltivare i crisantemi con gli accorgimenti da sperimentare per farli rifiorire, a partire dalla primavera-estate fino ad arrivare a novembre e alla fase dopo la fioritura, così, a seconda del momento dell'anno, puoi provare a seguire le indicazioni.

1) Verso giugno, esegui la cimatura, ovvero rimuovi i germogli in cima agli steli. Ripeti l’operazione successivamente, più o meno nel mese successivo.

2) Tuttavia, se preferisci avere pochi fiori, ma grandi, esegui una cimatura in primavera e non eseguire altre cimature, ma togli i rametti laterali e i germogli laterali in modo che si sviluppi uno stelo unico.

3) In estate, se vedi dei piccoli germogli intorno al bocciolo, toglili.

4) Per far rifiorire i crisantemi a novembre, tra le fine dell'estate e l'inizio dell'autunno, più o meno verso settembre, ovvero quando vedi i boccioli, provvedi alla concimazione ogni due settimane circa, con un concime liquido per piante fiorite.

5) Durante il periodo in cui i crisantemi fioriscono, controlla i fiori, per poter rimuovere subito quelli secchi. L'asportazione, infatti, favorisce la produzione di nuove fioriture.

6) Cosa fare dopo la fioritura? Esegui la potatura tagliando gli steli fino alla base ovvero di circa 2/3, lasciandone circa 10 centimetri.

7) Se esegui il rinvaso, tra la fine dell'inverno e la primavera, nel terriccio metti anche del concime organico.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione