CURARE LE PIANTE

Come far crescere un bonsai in casa

LEGGI IN 2'

I bonsai sono delle piccole opere d’arte e come tali sono davvero molto delicati. Non è quindi un caso che una volta a casa il tuo bonsai faccia rapidamente una brutta e dolorosa fine. Che cosa puoi fare perché non accada?

Scegli con cura la tua pianta. L'arte del bonsai era tradizionalmente praticata su piante resistenti all'aperto, motivo per cui hanno la reputazione di morire in casa. I bonsai tropicali, come il ficus, lo schefflera, la giada nana e la serissa, sono i migliori bonsai per i principianti.

Evita i bonsai sempreverdi al chiuso. Molti altri bonsai, compresi i sempreverdi come ginepro, pino e abete rosso, non prospereranno in un ambiente interno. "

Acquista da uno specialista di bonsai. È saggio cercare un vivaio specializzato in bonsai perché ti saprà dare tutte le informazioni e soprattutto ti venderà la pianta giusta. Per esempio, gli alberi "mall-sai" (alberi bonsai che si trovano nei centri commerciali e nei grandi magazzini). Sembrano allettanti e poco costosi, ma sono invasati in un mix di terreno molto economico, con ciottoli decorativi incollati alla parte superiore del terreno.

Posiziona la tua pianta alla luce. Trova un posto per il tuo bonsai in un'area della casa che ha molta luce solare diretta e indiretta. Fai attenzione che molti punti immediatamente adiacenti alle finestre sono problematici: la luce solare diretta è troppo forte e i bonsai dovrebbero essere tenuti lontano da correnti d'aria fredde e anche dal calore diretto dei radiatori.

Mantienilo umido. Misura il fabbisogno idrico del tuo bonsai come faresti con qualsiasi altra pianta: infila un dito nel terreno. Se ti sembra asciutto, annaffia abbondantemente. Idealmente, dovresti annaffiare non appena il terreno inizia a perdere la sua umidità, che potrebbe essere ogni giorno durante la stagione di crescita e a giorni alterni o anche meno frequentemente quando l'albero è inattivo in inverno. Non esagerare.

Rinvasare con fiducia. I bonsai devono essere rinvasati ogni anno fino a tre anni, a seconda della pianta, quindi non dovresti aver bisogno di farlo subito. Tuttavia, se il tuo bonsai è stato venduto in un vaso senza fori di drenaggio, dovresti rinvasarlo in uno che li abbia il prima possibile.

Segui un corso di bonsai! Prima di iniziare la tua prima potatura estensiva o un grande progetto di rinvaso, gli esperti consigliano di cercare un corso, online o di persona.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione