LAVANDERIA

Come eliminare le macchie di miele

Il miele è delizioso e colloso, quando cade sui tessuti tende a macchiare e soprattutto a penetrare nelle fibre. Ecco qualche consiglio per rimuovere gli aloni e soprattutto lavare gli indumenti senza rovinarli.
LEGGI IN 1'

Il miele e lo zucchero della frutta lasciano delle macchie tremende, molto difficili da rimuovere, soprattutto se sono arricchiti da coloranti. Come si possono eliminare mantenendo in “salute” la qualità e la bellezza del tuo capo?

Le macchie di tannino fresco di solito possono essere rimosse lavando l'indumento o la biancheria da tavola con detersivo per bucato ad alte temperature. Ovviamente devi leggere l’etichetta di cura, per essere sicura di quale sia la temperatura maggiore supportata dall’indumento che devi smacchiare.

Quando una goccia di miele cade sul tessuto, usa un coltello smussato o il bordo di una carta di credito per sollevare il più possibile i solidi dalla superficie. Non strofinare perché la macchia potrebbe andare più in profondità nelle fibre del tessuto. Immergi un panno bianco pulito o un tovagliolo di carta in acqua e tampona l'area macchiata fino a quando non puoi lavare completamente l'indumento.

Se la macchia di sciroppo è vecchia e si è fissata o se un colore artificiale è stato aggiunto al prodotto, potrebbe essere necessario un trattamento aggiuntivo oltre al lavaggio. La candeggina al cloro può essere utilizzata per rimuovere le macchie su indumenti e biancheria di cotone bianco. 

Per tessuti sintetici e indumenti colorati o stampati, mescolare una soluzione di candeggina a base di ossigeno e acqua tiepida seguendo le indicazioni sulla confezione. Mescola quanto basta per immergere completamente l'indumento macchiato. Lasciare in ammollo l'elemento macchiato per almeno quattro ore o durante la notte, quindi lava come al solito.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione