SCUOLA DI CUCINA

Come si cucinano i friggitelli in padella in modo semplice e veloce

LEGGI IN 2'

I friggitelli, peperoncini verdi tipici della cucina meridionale, sono un ortaggio che può essere cucinato in molti modi diversi e tutti buonissimi. Ottimi come contorno di carne e pesce, diventano una farcia speciale anche per panini e tramezzini, permettendoci di portare il sole, il calore e i sapori del Sud Italia anche in ufficio, con un sandwich diverso dal solito.

In qualunque modo li si voglia usare, i friggitelli sono quindi una delizia che vale la pena portare in tavola quando si ha l'occasione di trovare il prodotto fresco. Uno dei metodi più veloci per cucinarli è senza dubbio rosolandoli in padella con olio extravergine di oliva e aglio, tutti ingredienti semplici che non alterano ma invece esaltano il sapore rotondo del peperone verde.

Per fare degli ottimi friggitelli in padella partiamo dalla pulizia del prodotto, che va fatta con acqua e bicarbonato per eliminare le eventuali tracce di terra e impurità superficiali. A differenza della versione fritta, per cui serve togliere il picciolo e i semi interni, in questo caso l'ortaggio va lasciato intero.

Asciughiamo bene i friggitelli e intanto mettiamo a soffriggere dell'aglio in una padella rovente con un fondo di olio extravergine di oliva. Quando inizia a sfrigolare aggiungiamo i friggitelli e diamo una spolverata di sale fino, che aiuterà sia ad insaporire, ma anche a tirare fuori i succhi più velocemente dall'ortaggio.

Facciamo saltare per qualche minuto a fiamma viva, in modo da dorare bene la buccia, dopo di che versiamo mezzo bicchiere di brodo di verdure o acqua semplice, copriamo con un coperchio e abbassiamo il fuoco. Lasciamo ammorbidire i nostri friggitelli per circa un quarto d'ora.

Controlliamo il livello di cottura con una forchetta. I friggitelli dovranno essere completamente appassiti e quindi morbidi al taglio. A questo punto potremo trasferirli in una coppa o in piatto da portata per essere serviti in tavola come contorno.

In alternativa li possiamo anche lasciar raffreddare e usare come ingrediente per altre ricette.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta