BENESSERE

Come combattere la disidratazione in estate

LEGGI IN 2'

Quante volte hai avvertito la voglia di bere ma hai rimandato. Il risultato? La tua sete è aumentata così da tanto da causare uno stato di disidratazione. Invece di aspettare fino a quando non ne puoi più, bevi a intervalli di tempo regolari. Mettiti una sveglia, per esempio ogni due ore, e imponiti di bere tutte le volte che suona un bel bicchiere d’acqua.  

L’acqua dovrebbe essere sempre la tua prima scelta, se però non sei un fan puoi consumare caffè , succhi di frutta e tè. Puoi anche aggiungere seltzer e acqua gassata. Sappi solo che devi evitare gli zuccheri aggiunti

Puoi anche aiutare a prevenire la disidratazione riempiendo la tua dieta con frutta e verdura ad alto contenuto di acqua. Cosa puoi mangiare? meloni, anguria, fragole, bacche, uva e lattuga sono particolarmente idratanti.

Attenzione poi all’allenamento. La perdita di liquidi attraverso l'esercizio può essere davvero significativo nel contesto di un atleta di resistenza. Pensa che alcuni sportivi ad alte prestazioni possono perdere fino al 10% del loro peso corporeo attraverso il sudore durante un evento atletico. Perdere meno dell'1% del peso corporeo durante un allenamento è ottimale. Considera che devi aumentare l’apporto idrico: ai 2 litri che bevi normalmente aggiungi da 0,5 a 1 litro.

La disidratazione può colpire chiunque, non ha età. Detto questo, neonati, bambini e anziani devono prestare particolare attenzione a non disidratarsi. Poiché il senso di sete diventa meno acuto con l'età o quando si è molto piccoli, alcuni potrebbero anche non rendersi conto di non aver bevuto abbastanza.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione