CURARE LE PIANTE

Come coltivare le viole nel giardino di casa

LEGGI IN 2'

Quanto sono belle e quanta allegria fanno le viole? La primavera è la loro stagione ed è il momento giusto se vuoi dare colore e profumo al tuo giardino. Devi sapere che esistono oltre 500 specie diverse nell'allegro genere Viola, tra annuali, perenni e persino alcuni arbusti: si dice che ogni fiore abbia la sua faccia! 

Le varietà a crescita rapida coltivate come piante da giardino sono per lo più annuali a fiore piccolo o piante perenni di breve durata. Ricorda poi che le viole sono fiori commestibili, quindi le puoi usare anche in cucina.

Cura delle viole

Le viole sono spesso le prime piantine in vendita nei vivai in primavera. Cerca piante sane con molte cime. Le viole a tumulo dovrebbero essere distanziate di circa 15 cm l'una dall'altra. Le varietà finali o sparse possono essere piantate a una distanza di 25 cm l'una dall'altra. E iniziano a fiorire circa 12-14 settimane dopo aver piantato i semi.

Alle viole piace il pieno sole, ma non il calore. Questo non è un problema con le fresche temperature primaverili, ma se le pianti in estate, assicurati che abbiano un po' di ombra durante la parte più calda del pomeriggio.

Suolo

Le viole del pensiero e le altre viole si coltivano al meglio in terreno umido, come un terriccio a base di torba, o terreno del giardino pesantemente modificato con materiale organico. Amano un terreno leggermente acido; la torba come additivo aiuterà ad acidificare leggermente il terreno del giardino.

Acqua

Innaffia regolarmente, ma lascia che il terreno si asciughi tra un'annaffiatura e l'altra. Possono tollerare un po' di siccità, ma fioriranno meglio con annaffiature regolari.

Temperatura e Umidità

Le viole amano il clima fresco dell'inizio della primavera e prosperano a temperature più miti da 4 a 20 gradi. Il pacciame e l'acqua aiuteranno a compensare lo stress delle alte temperature.

Con la cura adeguata, le viole possono fiorire per tutta l'estate e la maggior parte fiorirà di nuovo in autunno. Oppure, in particolare nei climi caldi e meridionali, possono essere rimosse e sostituite con un altro fiore durante l'estate, quindi, ripiantate quando in autunno torna il clima più fresco.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione