POLLICE VERDE

Come coltivare l'agapanto: 8 consigli utili

LEGGI IN 2'

Coltivare l'agapanto significa avere con sé dei fiori particolari che si elevano in altezza slanciandosi contro un cespuglio di foglie.

L’agapanthus si coltiva in piena terra e in vaso e, a seconda delle varietà, può essere più o meno alto, con colorazioni che vanno dal blu al viola con diverse intensità, ma può essere anche bianco.

Il nome agapanto vuol dire fiore dell'amore in quanto deriva dal greco “agape”, che significa amore, e “anthos” che ha il significato di fiore. Infatti, per alcune popolazioni dell'Africa, da dove l’agaphantus arriva, questo fiore sembra essere collegato con l'amore, la gravidanza, la fertilità.
Comunemente, viene chiamato anche giglio africano.


Come coltivare l’agapanto: 8 consigli utili

1) Quando decidi di aggiungere l'agapanto alla tua collezione di piante, non sottovalutare la scelta della varietà, sia per quanto riguarda l’altezza sia per quanto concerne la resistenza al freddo. In linea di massima, gli agapanto sempreverdi sono più delicati rispetto a quelli provvisti di foglie che cadono. Per quanto riguardale dimensioni, gli agapanthus possono essere alti da circa 20-40 centimetri a 1 metro-2 circa.

2) Posiziona l'agapanto in pieno sole.

3) Piantalo in un terreno preferibilmente fertile e piuttosto sciolto. Quindi, se c'è bisogno, aggiungi un po' di concime organico e sabbia di fiume.

4) Quest'ultima può facilitare il drenaggio ovvero lo scorrimento dell'acqua per prevenire ristagni idrici che possono far marcire l'agapanto.

5) Annaffia l'agapanthus con regolarità e sospendi le irrigazioni in inverno.

6) In inverno, proteggi l'agapanto dal freddo, soprattutto se si tratta di una varietà più delicata o vivi in un posto con un clima rigido. Valuta una pacciamatura con paglia o foglie secche, la protezione dei vasi e delle radici con il tessuto non tessuto, lo spostamento in una serra ovvero in una zona riparata, una soluzione, quest'ultima, particolarmente indicata per gli agapanto sempreverdi.

7) Per coltivare l'agapanthus, pensa alla concimazione nella bella stagione, ogni due-tre settimane circa.

8) Dopo qualche anno, puoi valutare di moltiplicare l'agapanto per divisione, ma fai attenzione e usa i guanti perché i rizomi possono provocare irritazioni.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta