BELLEZZA

Come asciugare correttamente i capelli ricci

Se vuoi mantenere un bel riccio senza alimentare il crespo e avere un look un po' troppo selvaggio, devi imparare ad asciugarli mentre sono raccolti o a utilizzare correttamente il diffusore per i capelli. E' un oggetto che abbiamo tutti in casa, ma spesso non si sa come sfruttarne le proprietà.
LEGGI IN 2'

Dall'asciugatura dei tuoi capelli dipende la piega, ma anche la salute della tua chioma. E tutto è un po' più complicato quando devi fare i conti con i capelli ricci e crespi. La prima cosa su cui devi riflette è l'asciugamano con cui ti stai tamponando i capelli dopo averli lavati. Se ha una superficie ruvida e irregolare potrebbe provocare un effetto crespo, irritando le cuticole. È meglio la microfibra, che assorbe la giusta quantità di umidità per riccioli senza effetto crespo.

Dopo il lavaggio, applica i tuoi prodotti per lo styling. Non aver paura di usare una piccola quantità vicino alle radici.

Se non hai districato i nodi con un pettine a denti larghi sotto la doccia, utilizza ora un pettine a denti fini, pettina solo l'area che vuoi asciugare diritta.

Dividi i capelli con la riga al centro o laterale, a seconda di dove vuoi che sieda. Raccogli il resto in uno chignon basso alla base del collo, assicurandoti che ci sia abbastanza trazione per allungare e raddrizzare i capelli in alto.

Mentre i miei capelli si asciugano, di tanto in tanto sciogli lo chignon per evitare che prendano una forma eccessiva e poi lo arrotolo di nuovo.

Assicurati che i capelli siano asciutti almeno al 90% prima di andare a dormire o che tutto il tuo duro lavoro sarà annullato.

Ricorda, questa tecnica riduce i riccioli senza usare alcun calore; se vuoi lasciarlo al naturale hai la possibilità di lasciarli asciugare all'aria aperta o utilizzare un diffusore.

Per quanto riguarda i phon, ricordati di usare un'impostazione di calore e intensità media, per evitare che perdano la forma. Per aumentare la formazione di riccioli, usa il diffusore a pochi centimetri dai capelli, inclinando la testa in avanti.

 

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta