SCUOLA DI CUCINA

Come cucinare le castagne bollite per farle lesse alla perfezione

LEGGI IN 2'

Le deliziose castagne sono uno dei doni di madre natura del periodo autunnale, ricche di sapore e di vitamine e minerali utili per la nostra salute. In cucina diventano poi un ingrediente speciale che possiamo utilizzare per molti tipi di ricette, alcune molto semplici e altre invece più elaborate, realizzando un menù completo dall'antipasto al dolce.

Di sicuro le classiche caldarroste sono la versione più conosciuta e apprezzata delle varie preparazioni a cui si possono sottoporre questi frutti autunnali, ma non è di certo l'unica. Le castagne si possono infatti cuocere, preparare e insaporire in tanti modi diversi, puntando sul sapore farinoso e leggermente dolcino di questo prodotto, che sta bene proprio con tutto.

Una ricetta semplice e molto essenziale a livello di ingredienti è certamente quella delle castagne bollite in acqua. In poche parole, le si lessa per il tempo necessario a cuocerle e ammorbidirle, in modo da poterle consumare subito o utilizzare per altri tipi di preparazioni.

Il primo passaggio per cucinare le castagne bollite è di lasciarle in ammollo per qualche ora, in modo da ammorbidire la buccia e renderla meno ostica quando la si dovrà incidere. Questa operazione di permetterà anche di eliminare eventuali impurità rimaste sul guscio, prima di passare alla cottura vera e propria in pentola.

Quando la buccia delle castagne sarà più morbida, pratichiamo con uno spelucchino un'incisione orizzontale sulla parte tondeggiante di ogni castagna, avendo cura di non intaccare la polpa. Versiamole ora in pentola e copriamole con abbondante acqua, versiamo un goccio d'olio di oliva, un cucchiaino di sale marino e due foglie di alloro.

Portiamo ad ebollizione con coperchio e facciamo cuocere per almeno una mezz'ora o anche di più se le castagne sono di una certa grandezza. In genere i tempi tecnici di cottura oscillano dai 30 ai 45 minuti, ma potrebbe essere necessaria anche un'oretta, soprattutto se i frutti non sono freschissimi e piuttosto grandi.

Scoliamo le nostre castagne bollite e aspettiamo che si raffreddino leggermente prima di sbucciarle ed eliminare la pellicina protettiva. Consumiamole subito così come sono oppure utilizziamole come base per altre ricette dai sapori autunnali.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione