SCUOLA DI CUCINA

Carciofi fritti: come renderli croccanti

LEGGI IN 2'

I fritti sono una golosità e sono una soluzione ideale per un secondo gustoso. Come dimenticare la grande quantità di carciofi fritti preparati dalla nonna o la mamma nelle giornate speciali? 

I carciofi fritti sono gustosi: basta solo avere un po’ di pazienza nel friggerli al meglio. Saremo soddisfatti del piatto che può fare da contorno ma può essere presentato anche come antipasto. E nessuno sentirà la mancanza della carne o del pesce. Ma quale procedura usare per renderli croccanti e saporiti ? 

Basta lavare e pulire bene i carciofi eliminando peluria e parti nodose, mantendo le foglie più interne. Per questo dovranno essere particolarmente teneri. Sciacquarli soto l’acqua, tagliarli in quattro spicchi e metterli in acqua e limone per evitare che anneriscano.

Asciugarli bene con un panno. Di seguito preparare la pastella con 100gr di farina setacciata, 2 uova (i tuorli vanno aggiunti alla farina divisi dagli albumi e questi ultimi vanno montati a neve), un pizzico di sale e pepe.

Scaldare abbondante olio di semi di arachidi in una padella di ferro. Lasciare che l’olio diventi bollente (altrimenti si impregneranno di olio ma rimarranno molli) e immergervi i carciofi cercando di sistemarli uno lontano dall’altro per dare modo ai pezzi di gonfiarsi liberamente. Lasciamoli indorare e poi togliamoli aiutandoci con una pinza. Quindi, mettiamoli a scolare su dei fogli di carta assorbente.

 Infine, non resta che servirli ben caldi su un piatto da portata. Il profumo ci avvolgerà in un batter d’occhio, e in pochi bocconi il piatto sarà vuoto. D’altra parte, come resistere a un tale sapore?

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione