2018/12/16 22:13:0537329

IN FORMA

Camminata veloce per dimagrire, come eseguirla per rimettersi in forma

LEGGI IN 2'

La prova bikini è sempre più vicina, ma per rimettersi in forma in vista delle ferie di agosto, abbiamo ancora un po' di margine, che ci sarà utile per buttare via le cattive abitudini alimentari e fare una vita più dinamica e meno sedentaria. In particolare, anche se non abbiamo tempo e risorse per andare in palestra, un aiuto ci viene dalla camminata veloce, che ci aiuta a dimagrire in poco tempo.

Innanzi tutto vale la pena aprire una parentesi sui benefici della camminata che, rispetto ad altre attività aerobiche, è adatta anche a chi non è molto allenato. Camminare con regolarità e a passo sostenuto, mantenendo una certa andatura per almeno 20-30 minuti, non solo ci fa bruciare calorie, stimolando il metabolismo, ma migliora anche la circolazione.

Una circolazione più sana fa venire meno una delle cause scatenanti della cellulite, che è la stasi venosa e ci aiuta contemporaneamente a rinforzare l'apparato cardiocircolatorio e quindi il cuore. Non solo, perché la camminata ci rende anche più dinamici, aumentando la nostra flessibilità nei movimenti, come anche equilibrio e coordinazione motoria.

Le regole della camminata veloce

Ovviamente, anche se la camminata è fra le attività a basso rischio di infortuni, se non siamo molto allenate o abbiamo problemi di mobilità, dovremo rendere il nostro piano di allenamento più incline alla nostra condizione fisica. Partiamo da una velocità media per le prime due settimane, camminando per 20 minuti a giorni alterni, poi aumentiamo gradualmente sia l'andatura sia il tempo.

Il livello da raggiungere è di 7-8Km/h, per una camminata di 45-60 minuti per 3 volte a settimana. In questo modo saremo in grado di bruciare non meno di 750Kcal in sette giorni, risultato che se abbinato ad una dieta più light e salutare, ci permetterà di ottenere una silhouette più asciutta e tonica.

Come bruciare più calorie con la camminata veloce

La velocità di andatura e il tempo della nostra camminata, non sono le uniche variabili che determinano la quantità di calorie bruciate. Un peso corporeo maggiore, prevede uno sforzo anche maggiore e quindi più calorie bruciate (una donna di 70Kg brucerà di più rispetto ad una di 60 chili per lo stesso piano di allenamento). Ma non solo.

Camminare in pianura e farlo invece su sentieri in pendenza, determina sforzi fisici differenti. Una camminata veloce su una strada di collina, ci permetterà infatti di bruciare di più, facendo lavorare maggiormente le fasce muscolari.

A tal proposito, ricordiamoci anche che contrarre i muscoli, ad esempio di glutei, addome e braccia, durante la nostra passeggiata a passo svelto, ha un effetto positivo sulla quantità di calorie bruciate. Perciò, quando saremo ad un buon livello di allenamento, usiamo anche questo trucchetto per dimagrire più velocemente e rassodare tutto il fisico.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione