IDEE VERDI

Cosa sono le bombe di semi e come realizzarle a casa

LEGGI IN 2'

Tra le attività che possiamo fare con i bambini per poter parlare di sostenibilità, sicuramente la preparazione delle bombe di semi è quella più divertente e appassionante, ma anche istruttiva. Se non sai di cosa stiamo parlando, devi sapere che le bombe di semi, a differenza di quelle che si usano in guerra, andrebbero lanciate ogni giorno da ognuno di noi. Le ha "inventate" Masanobu Fukuoka, un botanico e filosofo giapponese che un giorno ha deciso di mettere in piedi una vera e propria protesta contro il cemento che ormai invade le nostre città, per far tornare la natura protagonista della nostra quotidianità.

Le seed bomb, termine inglese per indicare le bombe di semi, vengono di solito usate per il guerrilla gardening, per far rivivere quartieri, aree urbane degradate, luoghi dove la cementificazione ha nascosto ogni traccia di natura. Si compongono di argilla in polvere, compost o terriccio e semi e si possono preparare a costo praticamente zero e in breve tempo. Bisogna poi individuare la zona giusta dove lanciare questa bomba naturale che farà sbocciare fiori e piantine che potranno anche attirare api selvatiche, preservando la biodiversità della zona in cui viviamo o ci troviamo.

Come preparare e lanciare le bombe di semi

Prepara un impasto di terriccio e argilla, mescolandolo con un po' di acqua per ammorbidirlo. Aggiungi poi un mix di semi: fiori di campo, alberi da frutto e molto altro ancora. Dopo qualche giorno le bombe di semi saranno pronte per essere lanciate: l'argilla proteggerà il seme da uccelli e insetti che potrebbero cibarsene, mentre il compost permetterà loro di germogliare e crescere. Si possono lanciare nelle aiuole, nei giardini, in terreni incolti, in orti incolti, in luoghi dove il verde e un miraggio. In breve tempo la natura tornerà a sbocciare grazie all'acqua della pioggia e al sole.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione