2019/08/24 14:27:2948090
2019/08/24 14:27:2948475

ERBORISTERIA

I rimedi della nonna per la bocca secca che funzionano davvero

LEGGI IN 2'

La bocca secca può essere sintomo di patologie particolari, come il diabete, assunzione di alcuni tipi di farmaci o trattamenti che possono far insorgere questo disturbo, così come anche semplice disidratazione, ansia e consumo assiduo di tabacco e alcolici. Il nome scientifico di questo problema è xerostomia e può portare, se sottovalutata, ad altri disagi.

Chi soffre di bocca secca, a lungo andare può esporsi al maggiore rischio di contrarre infezioni del cavo orale, come gengiviti, carie e persino micosi. Senza contare che il problema, facendoci provare l'antipatico disagio della lingua felpata, può renderci anche difficile parlare e mangiare, oltre che creare un ambiente insalubre e farci sperimentare l'alito cattivo.

Ovviamente se la xerostomia è sintomo di una malattia o dell'assunzione di medicinali, la cura di questo disturbo passa necessariamente da quella della patologia o dalla fine della terapia farmacologica. Se invece la bocca secca dipende da ansia, disidratazione, fumo e abuso di sostanze alcoliche, è bene variare il proprio stile di vita e renderlo più salutare. Fatto questo possiamo aiutarci con i rimedi della nonna migliori per questo problema.

Il primo metodo naturale per migliorare la condizione è di assumere più liquidi, preferendo acque oligominerali e succhi di frutta e verdura appena fatti. In questo modo diamo all'organismo la giusta dose di idratazione, ma anche di vitamine e sali minerali biodisponibili. Consumiamo meno cibi salati e preferiamo invece snack a base di frutta e verdura acquose, come mele, cetrioli e lattuga.

La xerostomia è un disturbo che nasce da una scarsa o nulla produzione di saliva, per questo uno dei metodi più efficaci per contrastare il problema è di stimolare le ghiandole salivari con il pepe di Cayenna, una spezia piccantina che aiuta anche contro le alterazioni del gusto, tipiche in chi ha la bocca secca.

Aggiungiamolo alle nostre minestre o alle zuppe in quantità minima, visto che è piuttosto forte, ma evitiamone l'assunzione in caso di problemi di acidità di stomaco o reflusso gastroesofageo. In questo caso possiamo invece provare un altro ottimo rimedio naturale, ossia masticare semi di finocchio un paio di volte al giorno.

Questa pratica ci aiuterà sia a stimolare la produzione di saliva, sia a mitigare l'alitosi. Anche una cura a base di aloe vera può aiutare a risolvere il problema della bocca secca, ma il consumo va severamente evitato in caso di gravidanza, perché stimola le contrazioni uterine.

Per lenire l'infiammazione del cavo orale, dovuta alla xerostomia, la nonna suggerisce decotti a base di olmo rosso, un toccasana per molti problemi del cavo orale. In alternativa si possono acquistare opercoli o pastiglie in erboristeria, che possono risultare più facili da assumere.

Anche in questo caso da evitare però se si sta aspettando un bambino o si sta allattando.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione