PSICOLOGIA

Dai una scossa alla tua vita

Prima di tutto è importante pensare che smarrimento e debolezza sono segnali che il nostro corpo ci trasmette per informaci che stiamo intraprendendo una strada sbagliata. E' noto che la mente ed il corpo sono collegati tra di loro e che quindi si possono influenzare facilmente a vicenda.
LEGGI IN 4'

Capita a tutte di sentirsi un po'giù di morale, di non avere progetti e quindi di vivere emozioni meno intense, ma quando queste sensazioni si protraggono troppo nel tempo e ad esse si aggiunge la malinconia e la demotivazione è necessario correre ai ripari prima che questo momento di tristezza si tramuti in depressione.

Fin da bambini le persone, genitori per primi, ci insegnano ad accantonare i pensieri tristi e a non dargli spazio, sarebbe invece più corretto invece affrontare i momenti di stanchezza e di svuotamento e ritrovare dentro di se, grazie a loro, nuove risorse per vivere la vita con obiettivi più certi e più chiari.

Prima di tutto è importante pensare che smarrimento e debolezza sono segnali che il nostro corpo ci trasmette per informaci che stiamo intraprendendo una strada sbagliata, non in linea con la nostra natura e con i nostri progetti iniziali. E'utile vivere questi momenti senza drammi aspettando che la nostra mente elabori una soluzione.

Ma come è possibile trovare nuove energie? Una tecnica molto efficace consiste nel porsi delle domande potenzianti cioè che aiutino il cervello a produrre delle risposte positive. Per fare un esempio invece di pensare ' Sono stanca di questa situazione, non ne posso più ' prova a ragionare così: 'In quale modo posso uscire da questa situazione?', la nostra mente si metterà in condizione di elaborare una soluzione e non di abbattersi.

Hai un problema e non sai come superarlo? Prova a pensarlo da un altro punto di vista, da un'altra angolazione, oppure affrontalo a viso aperto o scrivi su un pezzo di carta una strategia che possa funzionare ed elimina con un tratto di penna quelle che ti sembrano impossibili.

Un modo efficace per vincere un periodo di stallo è quello di non richiudersi in esso. Parla del tuo problema con tua sorella, con un'amica o una collega di lavoro, la condivisione delle tue preoccupazioni o delle tue emozioni ti aiuterà a riemergere velocemente, scoprirai che molte altre persone vivono il tuo stesso disagio e in questo modo ti sentirai meno sola.

Dopo aver discusso con una persona fidata della situazione che stai vivendo impara a decidere con la tua testa, senza deleghe, il superamento delle avversità ti farà sentire più forte e sicura.

Per evitare la solitudine e ridare allegria alle tue giornate cerca di frequentare luoghi di aggregazione come la palestra, un corso di cucina o di bricolage, una serata in teatro. Evita di rimanere reclusa in casa, opponiti alla solitudine in modo costruttivo, sono sufficienti anche quattro passi in centro e uno scambio di opinioni con una commessa. Se è il lavoro che ti crea disagio non subire le decisioni e le imposizioni lamentandoti con te stessa ma agisci: chiedi al tuo datore di lavoro di essere spostata di ufficio per incomprensioni, chiedi un orario diverso, progetta o rifletti su un eventuale cambiamento ed opera perché ciò avvenga.

È noto che la mente ed il corpo sono collegati tra di loro e che quindi si possono influenzare facilmente a vicenda, producendo anche una spirale in discesa: più stanchi ci si sente meno energie si ha a disposizione per affrontare il quotidiano. Utilizziamo una tecnica usata molto dagli attori per 'entrare' in un stato emotivo positivo:

- tieni la schiena e la testa diritte

- allarga ed abbassa le spalle

- mantieni lo sguardo in avanti (in orizzontale)

- tieni gli angoli della bocca rivolti leggermente verso l'alto

- apri gli occhi e non tenerli socchiusi

- rimani in questa posizione lasciando che il respiro diventi calmo e profondo fino a che il corpo si sente rilassato.

Vuoi vedere se funzione veramente? Prova a fare gli stessi esercizi ma all'opposto (schiena curva, sguardo basso, bocca all'ingiù, occhi socchiusi, ecc), in breve tempo ti sentirai triste e malinconica.

Ed ora dai uno slancio vitale al tuo quotidiano seguendo i nostri consigli:

  • pratica sport come il 'tai chi chuan', lo yoga o lo stretching che aiutano a sciogliere le tensioni del corpo e migliorano la coordinazione del movimento
  • mangia in modo equilibrato e sano: certe carenze alimentari si ripercuotono sull'umore. Il magnesio, fonte indispensabile di energia, non deve mai mancare a tavola: lo puoi trovare nella frutta secca, nel cioccolato fondente, nei cereali, nei fagiolini e nelle verdure in foglia
  • ossigena la mente e il corpo trascorrendo all'aria aperta qualche momento: se mangi fuori casa approfitta della pausa pranzo per fare una passeggiata
  • nutri l'anima ascoltando musica, andando al teatro al cinema, assistendo ad un balletto o ad uno spettacolo d'opera.
  • approfitta del week-end per fare delle brevi gite. Anche se non puoi recarti all'estero basta un biglietto del treno per riscoprire una parte del tuo territorio che ancora non conosci.
  • stimola la tua creatività attraverso un hobby, con il giardinaggio o facendo un'attività che ti gratifichi
  • non stare sola a lungo ma cerca la compagnia di persone possibilmente positive.

Link consigliati

  • Scopri l'antica arte marziale orientale che favorisce il tuo benessere psico-fisico.
  • Il freddo ed il tempo grigio ti rendono triste? Ritrova l'allegria portando in tavola i cibi giusti.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta