PSICOLOGIA

Convivere con gli altri

LEGGI IN 2'

Le relazioni umane vivono a volte momenti di tensione e di nervosismo e il pensiero di poter suscitare reazioni aggressive impedisce di essere liberi di esprimere i propri pensieri e le proprie intenzioni. Ci sono però delle strategie volte ad ottenere ciò che si desidera veramente senza arrivare allo scontro diretto e perdere così il controllo delle proprie azioni.

Ti proponiamo cinque regole base per evitare lo scontro a casa e in ufficio:

1 - il collega è spesso maleducato e la risposta pungente o aggressiva ti esce in modo impulsivo mentre in casa hai una figlia adolescente a farti perdere 'le staffe'? In questo caso la strategia migliore è di staccarsi fisicamente dalla persona per un po' di tempo. L'allontanamento fisico, e di conseguenza emotivo, deve darti il tempo di calmarti e di raccogliere le idee e le forze per agire con una mossa che le/gli faccia capire, mantenendo un atteggiamento pacato,  il comportamento errato che ha nei tuoi confronti.

2 - cerca di riflettere sui tuoi limiti e guarda in faccia le tue paure e le vergogne. Le persone timide sono in genere quelle che subiscono di più e rimuginano a lungo su quello che avrebbero potuto dire o fare. Essere cosciente dei propri limiti è un modo per non sentirsi sopraffatti da certi atteggiamenti e reagire più prontamente e con maggiore coraggio evitando di accumulare rancore.

3 - a volte vengono utilizzate delle scorciatoie per dimostrare agli altri la propria capacità di opporsi ad  ingiustizie e sopraffazioni, ma quella delle bugie non è la strada migliore. Adottare questo comportamento per pavoneggiare il proprio carattere determinato è una copertura che allontana dalla realtà colui che la utilizza, inoltre non risolve il problema ma lo nasconde.

4 - arrivi allo scontro perché non riesci a dire di no? Procedi a piccoli passi ed inizia a riappropriarti del tuo spazio. Con questa strategia scoprirai di non essere giudicata dai 'no' che dici inoltre ti sentirai più libera e sicura di te stessa pronta, quando occorre, a rifiutare in modo gentile ma deciso.

5 - quando tuo marito o il tuo capo ti hanno fatto arrabbiare per il loro atteggiamento superficiale o indisponente non essere troppo rigida e lascia aperto uno spiraglio per la riappacificazione, al contrario lo scontro sarà inevitabile. E' più utile dire quello che si pensa senza perdere 'la testa' piuttosto che rinfacciare debolezze, errori e paure. Dopo che avrai espresso i tuoi pensieri attendi le scuse, se poi non arriveranno sai di avere fatto il tuo massimo per non scivolare nello scontro.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta