PSICOLOGIA

Amici preziosi

LEGGI IN 2'

Le ricetta ideale per godere di buona salute? Dimenticate pozioni miracolose, integratori multivitaminici effetto bomba o esercizi fisici sfiancanti. Secondo le ultime indagini mediche, ad assicurare uno stato ottimale di salute concorre, udite udite, l'amicizia. Pare infatti che avere una vita relazionale ricca e serena equivalga anche ad avere minori livelli di stress. E dunque chi sa come circondarsi di affetti sinceri è meno soggetto a essere preda di virus e malattie.

Che un buon amico sia un vero tesoro, in effetti, lo si sapeva già. Ma adesso a confortarci in questa opinione è anche una lunghissima ricerca (durata dieci anni) condotta in Australia. È emerso, osservando dei gruppi di anziani, che chi aveva un circolo ampio di amicizie vantava il 22% di probabilità in meno di morire rispetto a chi invece era rimasto in solitudine, privo di una rete sociale intorno a sé. Il risultato è che avere degli amici aiuta a contrastare con efficacia maggiore malattie e depressione e comporta un rallentamento dei processi di invecchiamento.

Proprio in questa fase della vita, inoltre, è stato dimostrato (da un team di ricercatori della prestigiosa università di Harvard) che dedicarsi alla propria rete di rapporti sociali, e coltivarla, porta a migliorare nettamente le prestazioni cerebrali.

Una vera pillola della giovinezza (mentale, naturalmente), insomma. Buone notizie, dunque. Anche se le ricerche non ci aiutano ancora a dare la risposta a un dettaglio fondamentale: come si fa a riconoscere chi è davvero un buon amico (e dunque ci fa star bene) da chi invece non lo è ma si finge tale...

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione