IN FORMA

Un test... fatto con i piedi!

LEGGI IN 3'

"Un uomo è affidabile se ha i piedi piantati per terra". Questo famoso proverbio, ricco di saggezza, non fa che confermare il fatto che anche dai piedi si può capire com'è una persona, la sua personalità e le sue ambizioni. L'estate è la stagione ideale per osservare i propri piedi. Osservando con attenzione la forma ed il modo con il quale appoggiamo i piedi, possiamo scoprire delle particolarità curiose ed interessanti su noi stessi. La pianta del piede si presta ad una lettura attenta proprio come il palmo della mano.

Vediamo una classifica dei principali tipi di piede:

Piede squadrato

Il calcagno del tuo piede è largo quanto le dita? Il tuo piede è un po' tozzo e può stare dentro ad una forma rettangolare? Sei un tipo "terreno" una persona pratica e stabile che non fa scelte affrettate, un persona con "i piedi per terra". Ami valutare i pro e i contro di ogni azione. Non ti lasci andare facilmente a fantasie creative e quando hai un progetto lo porti a termine con grande tenacia e serietà. Per le persone che ti sono vicine, in famiglia, sul lavoro o nel privato, sei un persona affidabile sulla quale si può sempre contare sia per un consiglio che per un aiuto concreto.

Piede a "fiamma"

Questo tipo di piede ha in tallone più stretto e la parte, che comprende le dita, più larga. Le persone che hanno questo tipo di piede sono portate all'attività fisica, al movimento e all'azione: da adulti potrebbero diventare grandi sportivi o creativi. Spesso sono tipi impulsivi che non controllano la propria emotività e creano situazioni di interesse attivo ma anche ansia e stress. Sono persone contagiose che trascinano coloro che gli stanno vicino trasmettendo entusiasmo.

Piede regolare

Un piede proporzionato, con una struttura equilibrata, rivela una persona socievole ed estroversa. Coloro che hanno questo tipo di piede sono amanti della parola, sono grandi osservatori, amanti dei viaggi e delle culture diverse e delle etnie. La loro cultura e le loro capacità intellettive li portano a "camminare" con gli altri sicuri di sé e della proprio cultura. L'unico neo è il rischio di sembrare tipi un po' superbi ed eccentrici.

Piede allungato

E' un piede fragile che sembra non riuscire a sostenere un corpo umano. Le persone che hanno questo tipo di piede sono dei sognatori che vivono la propria vita in modo idealista. Amano particolarmente nutrire la loro parte "interiore", approfondire gli aspetti più nascosti, ma allo stesso modo non sopportano di essere riportati alla realtà in modo repentino poiché li trasforma in tipi umorali e lunatici.

Qualunque sia la forma del tuo piede, leggi questi brevi  consigli per mantenerlo sano e ben allenato:

  • Allena tendini e muscoli del piede per fare in modo che sopporti il lavoro al quale viene sottoposto continuamente. Prova questo semplice esercizio da fare a casa mentre guardi la televisione: metti i piedi paralleli e cerca di accostare l'alluce sinistro e poi quello destro.
  • Quest'estate le scarpe sono molto alte o molto basse. Entrambi i tipi di calzature possono alla lunga dare problemi alla schiena, il segreto è alternarle continuamente.
  • Il piede molto forte è quello che viene stimolato a camminare su superfici diverse, quindi appena puoi lascia il tuo piede libero dalle calzature a camminare su erba, sabbia, acqua o semplicemente sul pavimento di casa.
  • Per dare rapido sollievo ai piedi stanchi è utile fare un pediluvio con sali minerali o preparati naturali: prova l'azione antistanchezza preparando un pediluvio con 3 manciate di sale e un decilitro di aceto. Il pediluvio aiuta il riassorbimento dei liquidi ristagnanti, facilita il drenaggio e la circolazione linfatica. Per un maggiore beneficio, dopo il pediluvio, applica sui piedi e sulle gambe una crema defatigante con un lento e prolungato massaggio: inizia dalla pianta del piede, con alcune pressioni fatte con i polpastrelli e rotazioni della caviglia, poi sali verso fino alle cosce facendo dei piccoli movimenti circolari, picchiettando leggermente. Per favorire il ritorno venoso del sangue, é sempre utile tenere le gambe sollevate per qualche minuto.

Link consigliati

  • Suggerimenti su come curare i tipici disturbi dei piedi

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta