IN FORMA

Sono tutta un fermento

LEGGI IN 2'

Lactobacillus Bulgaricus, acidophillus, bufidus….. sono solo alcuni nomi dei fermenti lattici (o probiotici) che ritroviamo in yogurt, integratori e formaggi arricchiti.

Si tratta di microrganismi attivi e vivi che costituiscono la flora batterica intestinale, un insieme di 400-500 specie di batteri "buoni" ed indispensabili per la difesa del nostro organismo, per un corretto funzionamento dell’intestino, utili nella prevenzione delle allergie e per il metabolismo e l’assorbimento delle vitamine.

Questa protezione naturale, che tutti noi abbiamo, può in certi casi "soffrire" ed indebolirsi . Ciò capita ad esempio a causa di una cattiva alimentazione troppo ricca di carne rossa o povera di fibre, oppure dopo una cura a base di antibiotici o in una situazione di stress elevato.

Per reintegrare i fermenti lattici, troviamo in commercio diverse alternative alimentari che uniscono il gusto alla salute: si va dagli yogurt da bere, agli integratori, ai formaggi arricchiti. Ma poiché i fermenti non sono tutti uguali, ecco come devi leggere le etichette per scegliere quello più giusto per te.

Se ad esempio ami lo yogurt, sappi che il lactobacillus bifidus (così come quello bulgaricus, il thermophilus ed il bifidum) ha un effetto antibatterico e quindi ti dà una mano in caso di infezioni. Se vuoi potenziare i benefici di tali fermenti, il consiglio è di assumerli insieme a fibre, cereali integrali e vitamina C. Ricorda però che se stai prendendo la pillola anticoncezionale, l’effetto benefico di questi germi "buoni" può venire distrutto.

Se invece soffri di stitichezza, il lactobacillus acidophilus può aiutare il tuo intestino in quanto, oltre a ristabilire la flora intestinale, riesce ad arrivare vivo nell’intestino senza venire disattivato dall’ambiente acido dello stomaco. Perfetto in caso di infezioni cutanee, aiuta anche a mantenere basso il livello del colesterolo nel sangue.

Ultimamente si parla tanto di sostanze probiotiche e prebiotiche. Le prime sono degli integratori costituiti da microrganismi che aiutano a migliorare la flora batterica intestinale (come appunto i fermenti lattici), mentre le seconde sono delle sostanze che vengono aggiunte agli integratori probiotici per favorire la crescita di questi batteri "buoni". Sono particolarmente adatti se hai esagerato con gli alimenti ricchi di zucchero (come i dolci) o se hai mangiato cibi particolarmente ricchi ed elaborati.

Tutti i probiotici garantiscono inoltre un buon equilibrio metabolico anche in caso di stress, o in presenza di intolleranze alimentari in genere. In particolare lo streptococcus favorisce la produzione delle vitamine B6 e B12.

Quando però si soffre di gonfiore alla pancia oppure si sono seguite cure antibiotiche è bene prendere i fermenti lattici che vendono in farmacia in quanto contengono concentrazioni più alte di questi microrganismi.

Ricorda infine che fare uso di fermenti lattici ogni tanto è più o meno inutile. Affinché possano veramente giovare al nostro organismo, è infatti consigliato assumerli per lunghi periodi (due o tre mesi) e lontano dai pasti perché solamente in questo modo la loro efficacia è massima.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione