IN FORMA

Sapore di sale

LEGGI IN 2'

La ritenzione idrica è un problema di molte donne, specialmente nel periodo prima delle mestruazioni. I sintomi sono ben precisi: tessuti poco tonici, gambe pesanti, pancia gonfia.

La prima cosa da fare è ridurre il sale a tavola, responsabile del trattenimento dei liquidi nell'organismo.Ma come possiamo ridurre il sale senza perdere il sapore di ciò che mangiamo?

Ecco alcuni semplici accorgimenti:

· Salare la pasta la pasta due minuti prima di scolarla: il sale insaporisce la superficie (per cui senti il gusto) ma non penetra nella pasta e così si risparmiano fino a 5 grammi di sodio al giorno · non aggiungere il sale a tavola ad esempio sulle insalate · limitare quanto più possibile i cibi in scatola che sono molto spesso conservati con il sale · leggere sempre le etichette nutrizionali ricordando che gli ingredienti presenti in maggior quantità sono scritti per primi e quelli in minor quantità per ultimi. Non utilizzare quindi i cibi che hanno come tra i primi ingredienti il sale. · Utilizzare le spezie al posto del sale o perlomeno usare il sale speziato ( si frulla sale grosso con un mazzetto abbondante di aromi freschi (salvia, timo,maggiorana, erba cipollina) che essendo molto più saporito viene adoperato in quantità ridotta · Ricordare che, oltre agli estratti di carne e verdure, i dadi contengono moltissimo sale (circa il 50%) e monoglutammato di sodio e che è possibile sostituire i classici cubetti con quelli in versione "naturale", a base di verdure disidratate, lievito estratto e sale marino integrale, più ricco di minerali e meno carico di sodio. Esitono poi in commercio anche altre sostanze naturali che possono essere utilizzate al posto del sale marino : le alghe ad esempio, miniera straordinaria di oligoelementi, sono ricche di sali, compreso il sodio, e danno quindi sapore a minestre, verdure e insalate.
Per utilizzarle, passa le alghe nel mixer e versa la polvere ottenuta in una saliera, che puoi mettere direttamente in tavola.
E’ possibile inoltre utilizzare il gommasio come sostituto del sale: si tratta di un preparato di semi di sesamo leggermente tostati e sale marino integrale, macinati insieme in modo che ogni microgranello di sale venga avvolto da un velo di olio di sesamo. Grazie a questo trucco, oltre ad apportare poco sodio, non fa venire una sete pazzesca!

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta