IN FORMA

I frutti dei mesi freddi

LEGGI IN 3'

Autunno e inverno a tavola

Anche la stagione fredda dà i suoi frutti, tanti prodotti naturali che sono dei veri concentrati di vitamine, fibre e sali minerali. Forse non avranno la stessa varietà e gli stessi colori dei frutti di primavera ed estate, ma i prodotti di stagione tipici di autunno e inverno fanno altrettanto bene, se non di più. 

Zucca, melograni, agrumi e cachi, ma anche frutti secchi come noci e mandorle, aiutano a bilanciare un'alimentazione molto ricca in grassi e carboidrati. Consigliabile quindi consumare molta frutta anche in spremute, centrifughe e frullati, mentre la verdura va consumata possibilmente cruda o cotta al vapore.

Belle con la zucca

Bella da vedere e ottima per insaporire un intero menu, dall’antipasto al dolce, la zucca è utilizzata, grazie alle sue notevoli proprietà, anche in cosmesi e medicina. Ad iniziare dalla sua polpa, ricca di principi attivi, in particolare i carotenoidi, che le conferiscono proprietà digestive, rinfrescanti, emollienti, lassative e antisettiche.

Anche i semi della zucca nascondono proprietà curative e medicamentose, in essi si possono trovare fitosteroli, olii grassi, melene e fitolecitina. Il modo più “classico”per gustarla è di tagliarla a fette abbastanza spesse e sbollentarla nel forno al naturale, per poi condirla con una noce di burro e un po’ di sale.

Il caco, energia naturale

Originari dei paesi orientali, i cachi sono stati importati in Europa soltanto alla fine del Settecento. Ricchissimi di zuccheri e vitamine, i cachi sono considerati dai nutrizionisti dei frutti molto energetici e quindi ideali nella dieta dei bambini o di chi pratica sport. I cachi hanno anche proprietà lassative e diuretiche, attenzione però con le calorie e a chi soffre di diabete.

I cachi vengono raccolti ancora immaturi, è consigliabile farli maturare fino a raggiungere la giusta consistenza. Appena raccolto infatti, ha un contenuto elevato di tannino, che non risulta gradevole al palato. Quando il frutto è maturo al punto giusto, consumarlo è facilissimo, basta tagliarlo a metà e mangiare la polpa fresca con un cucchiaino. Ma si presta benissimo anche a golose e raffinate ricette.

Melograno, scrigno di benessere

A lungo sottovalutato, negli ultimi anni molti studi hanno dimostrato che il melograno possiede proprietà nutrizionali e terapeutiche davvero eccezionali. Questo frutto si è dimostrato molto efficace nel contrastare l’azione dei radicali liberi, è ricchissimo di polifenoli protettivi della arterie e agisce sui meccanismi di regolazione delle difese immunitarie della cute, rivitalizzando tutta la pelle.

I semi di melograno sono ottimi se gustati freschi o assieme a dello yogurt naturale, ma anche il succo di melograno ha effetti benefici sulla salute. La salsa di melograno può essere usata per marinate a base di carne, pesce o per condire insalate. Da notare che nella cucina asiatica il melograno è usato come una spezia, il frutto, infatti, può essere dolce o amaro a seconda del suo grado di maturazione.

Kiwi da scoprire

Forse non tutti sanno che l’Italia è tra i maggiori produttori mondiale di kiwi, un frutto prezioso sotto molti punti di vista. Un vero concentrato di bontà e benessere che si trova sulle nostre tavole fresco ma anche come ingrediente per preparazioni che vanno dalle macedonie ai gelati, ai succhi fino anche ai liquori.

Il kiwi è uno degli alimenti con la maggior concentrazione di vitamina C. Oltre alla vitamina C, il kiwi apporta una gran quantità di fibra all’organismo (fibre solubili e insolubili). Tra i benefici del kiwi và sottolineato l’aiuto che dà al sistema immunitario e nella prevenzione delle infezioni. Il kiwi và mangiato subito appena sbucciato per un effetto più efficace contro i radicali liberi.

La frutta secca

Oltre ai frutti freschi di stagione, nei mesi freddi siamo portati a consumare anche la tipica frutta secca: mandorle, noci, fichi, prugne, castagne, datteri. Comoda fonte di sostanze nutritive, in tutte le sue forme, la frutta secca, oltre ad essere ricca di calorie e grassi, fornisce al nostro organismo vitamine e sali minerali in notevoli quantità.

Le mandorle sono ottime per reintegrare una carenza di minerali; le nocciole sono la sostanza antietà per eccellenza; i datteri sono un’ottima fonte di energia; i pistacchi sono ricchi di fosforo e ferro; le prugne ideali per rimettere in moto l’intestino; i fichi contengono molto potassio e calcio; le noci sono un ottimo rimedio per tenere sotto controllo il colesterolo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta