2019/10/18 16:48:5026326
2019/10/18 16:48:5038162

IN FORMA

Ginnastica in acqua

LEGGI IN 5'

Dai movimenti della fisioterapia si è potuto arrivare ad una ginnastica in grado di incontrare le esigenze di chi desidera non solo curare il corpo ma anche renderlo più bello. Il fitness acquatico è piacevole, aiuta a migliorare l'elasticità e la tonicità delle masse muscolari e ridurre quelle lipidiche grazie alla naturale resistenza dell'acqua che entra in contatto con tutte le parti del corpo. I benefici e dolci massaggi dell'acqua migliorano la circolazione sanguigna, favoriscono la riduzione dei depositi di lipidi e della ritenzione idrica; gli esercizi in acqua inoltre sono utili a contrastare l'insorgere di artrosi, artriti, discopatie e scoliosi.

In acqua oggi è possibile fare di tutto camminare, pedalare, fare yoga o tai-chi, danzare, praticare il pugilato, c'è solo l'imbarazzo della scelta. Una ampia panoramica delle attività sportive legate all' acqua - fitness è stata mostrata a maggio 2008 in occasione del 'Rimini Wellness'. Il boom delle attività in acqua era evidente ed ha inglobato discipline sportive come le arti marziali, l'atletica, il bodybuilding e il kickboxing, inoltre è iniziata una sperimentazione legata al calcio e al basket.

Una lezione di 'acqua- fitness' può essere consigliata a qualsiasi età ed è destinata in particolare a coloro che vogliono seguire un percorso di recupero fisico non particolarmente aggressivo e "protetto": l'acqua nasconde inestetismi, soprappeso e difetti in genere. E' adatto anche a coloro che non hanno una grande attitudine all'attività fisica in quanto l'acqua maschera notevolmente le esecuzioni ginniche.

Ma quali sono gli effetti benefici dell'acqua - fitness e quali le regole da seguire per praticarla al meglio?

I benefici sono molteplici, a quelli già citati come la stimolazione della circolazione sanguigna e linfatica e la riduzione dei depositi di lipidi, aggiungiamo la capacità di rinforzare il sistema immunitario, di alleviare i dolori tensori e muscolari. Grandi benefici ne trae anche la sfera emotiva, l'acqua permette di acquisire maggiore fiducia in se stessi e nella vita.

Per praticarlo al meglio senza sovraccaricare il fisico è necessario:

-  partire con un buon riscaldamento muscolare che può avvenire anche a secco; va bene anche una marcia sul posto in acqua, con le ginocchia ben alte, da fare per qualche minuto.

-  eseguire i movimenti con lentezza cercando di mantenere il fisico, in particolare la schiena,in posizione il più possibile eretta.

-  non fermarsi mai di colpo durante l'esecuzione degli esercizi: se ci si sente stanchi si rallenta il tempo di esecuzione dell'esercizio.

-  ogni esercizio non deve superare una media di 25/35 minuti.

Ecco pronta per te una panoramica sulle principali discipline acquatiche con un occhio di riguardo alle più innovative:

WOGA - è un termine composto dalle parole 'water' e 'yoga' e tradotto significa 'yoga in acqua'. La cantante Madonna è una grande sostenitrice di questa disciplina che è nata proprio negli USA. L'acqua addolcisce i movimenti, sblocca le articolazioni, allunga e scioglie i muscoli, dona il giusto equilibrio psico-fisico e migliora le capacità di concentrazione. Lavorare in acqua è utile perché allontana le tensioni negative, previene lo stress, l'insonnia e l'ansia. Per lavorare in piscina non occorrono particolari requisiti e non è indispensabile saper nuotare. Gli esercizi sono eseguiti in piedi, seduti sul fondo della piscina ma anche in galleggiamento con l'ausilio di particolari supporti. La durata della lezione varia dai 30 ai 45 minuti.

WATSU - è una ginnastica che abbina i movimenti in acqua, con la respirazione e la meditazione. Il corpo galleggia disteso nell'acqua calda che ne elimina il peso e gli dona calore, nello stesso momento l'istruttore sostiene il corpo e lo stira. Con il watsu si ripercorre l'esperienza della prima infanzia quando da bambini si dormiva accoccolati tra le braccia della mamma mentre venivamo dondolati: questa memoria dona una stato generale di pace e benessere.

WAICHI - il 'wai chi' è la versione acquatica del 'tai chi chuan' una delle arti marziali più diffuse in Cina. Per eseguirlo bisogna immergersi in una vasca riscaldata a temperatura corporea. Gli esercizi da eseguire sono semplici e non richiedono troppa fatica ma devono essere sincronizzati con il respiro. E' importante avere continuità nei movimenti da eseguire con leggerezza e scioltezza: il 'wai chi' assomiglia ad una danza eseguita al rallentatore.Con questi esercizi oltre a combattere stress e tensioni si sviluppano doti come la concentrazione e il controllo sul proprio corpo arrivando a conquistare eleganza e precisione nei movimenti. Dopo circa 30 minuti la respirazione profonda, che accompagna tutti i movimenti, arricchisce il sangue di ossigeno e i muscoli iniziano a tonificarsi.

WATER BOXING - pugilato in acqua a ritmo di musica ma senza contatto fisico. Questa nuova disciplina mescola acqua- gym e tecniche di pugilato. La temperatura dell'acqua è di circa 30 gradi e l'altezza varia dai 120 ai 130 cm, generalmente dieci cm al di sopra del diaframma. Ogni movimento effettuato in acqua invia delle onde di ritorno che rendono più difficile sia il muoversi sia lo stare fermi: il risultato è un miglioramento della forza e del tono muscolare. Una lezione tipo dura circa 50 minuti ed inizia con una fase di riscaldamento che dura dieci minuti circa. Esiste anche una versione più dolce del waterboxing dove i ritmi sono più blandi ed è quindi adatta a tutti. Gli esercizi agiscono su spalle, gambe, glutei ed addominali. I benefici sul corposono evidenti: migliorano fiato, forma fisica e funzionalità dell'apparato cardiaco.

HIDROSPINNING - E' una disciplina dedicata principalmente per tonificare gambe e glutei, combattere la cellulite ed ottimizzare il funzionamento del sistema cardiovascolare. L'hydrospinning si pratica in sella all' 'hydrobike', una particolare cyclette costruita in acciaio inox, per evitarne il deterioramento, che permette di pedalare immersi nell'acqua. La bicicletta è interamente immersa nell'acqua e viene ancorata al fondo della piscina, solo il manubrio affiora dall'acqua. Il sellino e il manubrio sono regolabili per fissare l'altezza dal fondo della vasca e permettere a ciascuno di effettuare l'esercizio con l'acqua fino al bacino. L'acqua ha una temperatura di 28° circa e una lezione dura in media 40/45 minuti. Durante l'allenamento vengono eseguite diverse tecniche stimolate da un sottofondo musicale. Lo sforzo fatto in acqua è inferiore a quello compiuto a terra quindi le pulsazioni e la frequenza cardiaca sono notevolmente inferiore. Grazie all'acqua le articolazioni e la colonna vertebrale non vengono sforzate e il movimento risulta più dolce.

ACQUAWALK - camminare, fare saltelli e piccole corse in acqua: ecco la base di questa disciplina sportiva adatta a tutti. Ne beneficiano la circolazione sanguigna e la tonicità muscolare delle gambe, inoltre questi esercizi producono maggiore flessibilità e mobilità delle articolazioni. L'acqua permette di svolgere gli esercizi e i movimenti neutralizzando ogni possibile rischio a carico delle articolazioni garantendo un efficace sostegno a livello di caviglie e ginocchia. L'allenamento dura in genere 30/40 minuti. Per mantenere il corpo a fondo vengono in aiuto degli speciali stivali sagomati in neoprene con suola antisdrucciolo muniti di cingoli.

L'acqua - gym è una valida alternativa alle tradizionali lezioni di fitness e può essere praticata sia in piscina che al mare. Trascorrerai le vacanze al mare? Ecco degli esercizi 'fai-da-te' per allenarti nell'acqua marina.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione