IN FORMA

Combatti il caldo mangiando i cibi giusti

LEGGI IN 2'

Capita così che ci ritroviamo a saltare i pasti o a mangiare quello che ci capita senza tener conto che in estate alimentarsi in modo corretto, scegliere i cibi giusti aiuta a difendersi meglio dal caldo.

Cosa mettere a tavola quando il termometro supera i 30 gradi?

In estate la digestione è più lenta ed è facile sentirsi appesantiti.

Meglio evitare quindi i cibi che richiedono una digestione lunga e laboriosa come pastasciutta e risotti conditi in modo elaborato, salumi grassi come il salame e la mortadella, fritture, salse con panna. Via libera a frutta e verdura, formaggi freschi e pasta o riso conditi con sughi leggeri come pomodoro fresco ed olio extravergine di oliva.

E' meglio optare per tanti piccoli spuntini durante la giornata, ricordando che tre è il numero di pasti minimo per evitare che l'organismo, a corto di energia e minerali, ti faccia sentire più spossata e intollerante al caldo.

Aumenta il consumo di cibi dal gusto amarognolo ed acidulo: cicoria, radicchio, rucola, pompelmo così come gli agrumi e lo yogurt svolgono una benefica azione rinfrescante.

Un alleato anticaldo da portare in tavola? Il peperoncino che, stimolando la vasodilatazione ed una lieve sudorazione, aiuta ad abbassare la temperatura corporea e l'eliminazione del calore corporeo in eccesso. Inoltre la sua azione facilità la digestione stimolando la secrezione gastrica.

Per combattere il caldo ricorda che è  meglio consumare cibi ad una temperatura più vicina a quella corporea: in questo modo la digestione viene resa più facile e non si creano scompensi.

Evita perciò di mangiare cibi ghiacciati o appena tolti dal frigorifero per non rischiare congestioni o nausea.

Limita anche il consumo di dolci, non solo perché fanno ingrassare, ma soprattutto perché l'organismo per metabolizzarli ha bisogno di una grande quantitativo di acqua che viene così "rubata" al resto del corpo.  Per soddisfare la tua voglia di dolce è meglio puntare su frullati freschi o sorbetti.

In estate il fabbisogno di acqua aumenta anche del 100%.

E' possibile evitare il rischio disidratazione anche mangiando cibi ricchi di acqua che dissetano e, allo stesso tempo, apportano sali. Tra la frutta l'anguria è sicuramente quella che contiene la maggior percentuale idrica (fino al 95%), mentre tra le verdure questo primato spetta al cetriolo che ha proprietà rinfrescanti e diuretiche.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta