IN FORMA

Bellezza senza età

LEGGI IN 3'

Stile e beauty

Bellezza, grinta e avvenenza non sono solo sinonimi di gioventù ma sono elementi che possono facilmente accompagnare dopo i famosi ‘anta’. Questa volta le risposte vengono direttamente da Charla Krupp, guru dello stile in molti show televisivi americani e beauty editor di importanti riviste.

Tutte le sue strategie sono spiegate nel suo libro 'How not to look old' e adottate da famose attrice come Michelle Pfeiffer, Demi Moore, Angela Bassett che hanno imparato a contrastare l’inevitabile passare del tempo adottando delle semplici correzioni nel modo di vestire. Alcuni suggerimenti possono rivelarsi davvero utili.

Il taglio giusto

A causa della ridotta quantità di estrogeni presenti nell'organismo della donna matura i capelli possono apparire spenti e poco brillanti. Ma perché adottare tristi carré o tagli estremamente corti dal colore piatto ed uniforme?

Secondo Charla, un taglio corto, troppo ordinato e poco corposo è assolutamente da evitare. Meglio scegliere per un lungo scalato, mai oltre le spalle, che alleggerisca i tratti del viso, una pettinatura in stile 'spettinato', con un colore multitono, mai troppo giallastro,da schiarire man mano che l'età avanza. Anche la frangia, ad esempio, può essere un ottimo schermo per mascherare un arretramento dell'attaccatura.

Le unghie

Anche in Italia sono sempre di più le donne che sono legate alla ‘french manicure’ ma sempre secondo la Krupp da abbandonare dopo gli ‘anta’. Le unghie delle dita della mano di una signora elegante non deve superare la punta delle dita  mentre il colore dello smalto deve essere rosa chiaro o beige: al bando ogni colore acceso.

In ogni caso quando si tratta di mani deve essere riservato lo stesso trattamento del viso e, se necessario, sottoporsi anche al laser per togliere le macchie o a microiniezioni per ridare vigore alla pelle.

Make up – occhi

Esistono regole molto precise anche per il make up della donna matura. Sempre secondo i suggerimenti della guru e beauty editor sugli occhi non devono essere stesi ombretti di color rosa, viola, verde, oro o turchese in quanto accentuano le imperfezioni.

Il colore da usare, infatti, è solamente il marrone: verso il 'kaki' per gli occhi verdi mentre per quelli azzurri e blu si adatta meglio la tonalità ‘sabbia’. Per sottolineare l'occhio, infine, meglio usare solo un velo di eyeliner e niente kajal dentro l'occhio.

Il colore per le labbra

Il rossetto è determinante per la buona riuscita del trucco, abbandonare senza indugio il colore mauve che invecchia, il viola poiché accentua i problemi di couperose, l'arancio che fa effetto clown, mentre il non metterlo proprio dona un aspetto da 'fantasma'.

Il colore ideale delle signore è il rosa in tutte le sue tonalità evitando sempre di sottolineare il contorno della bocca con la matita. Anche il blush deve abbinarsi al rossetto e quindi deve avere delle nuances del rosa, meglio quindi un prodotto in crema, che è più trasparente, piuttosto che in polvere in quanto tende ad opacizzare l'incarnato.

Consigli per il look

Evita l’abbigliamento ‘monogriffe’ oppure la scarpa firmata abbinata alla borsa del medesimo stilista. I vestiti non devono essere strettamente coordinati ma spezzati ed è utile giocare con il colore: bianco in inverno e nero in estate, oppure mescolare capi nei colori nero e blu o nero e marrone.
Bene l'uso dei jeans a patto che siano scuri, non troppo larghi e senza glitter. Per la Krupp l'unica scarpa da scegliere senza riserve è quella con il tacco alto, sia per l'abbigliamento sportivo che per quello elegante perché quella bassa invecchia terribilmente. Il 'look' deve essere estremamente semplice, ordinato e pulito, via tutto ciò che segna l'età a cominciare dalla catenella per gli occhiali.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta