ERBORISTERIA

Finocchio, benessere fisico

LEGGI IN 2'

I semi del finocchio (Foeniculum vulgare) sono conosciuti fin dall’antichità, ai tempi dei Babilonesi, grazie alle loro proprietà terapeutiche. I Greci, invece, usavano la pianta a scopo puramente ornamentale e simbolico, celebrandone la fama durante le feste per il culto di Dionisio. Già nell’antica Roma, invece, i medici prescrivevano questa pianta contro i disturbi mestruali, come digestivo e per combattere la tosse e la debolezza visiva. Ancora oggi, nella pratica erboristica, si utilizzano i semi a scopi terapeutici o, essendo molto aromatici, in cucina, per aromatizzare zuppe e piatti a base di pesce.

Contro i dolori mestruali Grazie all’azione antispastica, il finocchio risulta essere un valido rimedio contro i dolori mestruali. Nei giorni del ciclo, infatti, prova a versare 150 ml d’acqua bollente su un cucchiaino di semi di finocchio pestato e lascia riposare per 5 minuti, quindi filtra il tutto. Bevi questo infuso più volte al giorno e scoprirai un piacevole sollievo.

Stimola la digestione: Il finocchio è d’aiuto contro tutti i disturbi gastrointestinali, i gonfiori e le coliche, ma serve anche per combattere nausea e vomito. Le sostanze contenute nella pianta, infatti, stimolano l’appetito e la digestione, oltre che contribuire a lenire il mal di testa.

È consigliato per le mamme che allattano, in quanto fa aumentare la produzione di latte e ne migliora il sapore, aiuta a prevenire il meteorismo, dà sollievo a chi ha una digestione lenta, combatte la stitichezza e ripulisce le vie urinarie, facilitando anche l'espulsione di eventuali calcoli.

Per la vista: Un altro uso che se ne fa è quello di impiegarlo in impacchi agli occhi, allo scopo di migliorare la vista e attenuare eventuali irritazioni.

Effetto diuretico: Il finocchio, rinomato per le sue efficaci proprietà diuretiche, contribuisce a sgonfiare la pancia, agendo sullo stesso intestino, ed è utilizzato in particolar modo nelle diete, perché aiuta a rimuovere dall’organismo l’umidità e il grasso in eccesso. Da consumare prevalentemente in infusione, insieme ad altri ingredienti tutti naturali, come la borraggine e la melissa, in abbondanti tazze e sempre dopo i pasti.

IN SINTESI

NOME: Foeniculum vulgare
FAMIGLIA: Apiaceae
EFFETTI: diuretico, digestivo, tonificante, antispasmodico, antinfiammatorio.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione