VISO E CORPO

Proteggere le mani dal freddo

LEGGI IN 2'

Mani di fata!

La cura delle mani, al sopraggiungere del primo freddo, è una delle cose a cui la donna dedica più tempo in assoluto. Pelle screpolata, piccoli taglietti o, nei casi più gravi, vere e proprie ferite, colorito spento: sono solo alcuni dei ‘regali’ che il freddo ci riserva.

Oltre alla protezione per mezzo dei guanti, da mettere in atto fin da subito, senza aspettare l’inverno, ecco qualche cura e suggerimento per prenderti cura delle tue mani nel modo più efficace possibile, regalando dolci carezze e conservando una pelle vellutata anche durante la stagione più rigida.

Primo passo: l'idratazione

La salute e le morbidezza delle tue mani inizia anche e soprattutto a tavola, attraverso una corretta alimentazione. Agrumi, frutti di bosco, kiwi, verdure e ortaggi in abbondanza sono gli unici alleati di una pelle splendida e morbida al tatto.

Oltre ai cibi, anche l’idratazione è indispensabile per la cura della tua pelle: bere molta acqua, ogni giorno, è indispensabile non solo al benessere generale dell’organismo ma alle stesse mani. Gli esperti consigliano almeno un litro e mezzo al giorno.

A prova di screpolatura

La crema è la prima cosa di cui munirsi per affrontare il freddo, da stendere in abbondanza non solo su viso e corpo, ma soprattutto sulle mani, per proteggerele dalle screpolature sempre in agguato.

La prevenzione parte dall’accortezza di non utilizzare mai prodotti casalinghi e sgrassanti particolarmente aggressivi a mani nude, ma di proteggerle sempre con un paio di guanti in lattice. Anche il lavaggio, che deve avvenire sempre e solo con detergenti delicati, è ugualmente importante, mentre le mani vanno asciugate alla perfezione, soprattutto prima di uscire.

I rimedi 'della nonna'

Quando non c’è soluzione alla screpolatura delle mani, un rimedio naturale a cui ricorrere è offerto dagli impacchi di olio d’oliva, emolliente naturale, sul dorso e palmo delle mani, lasciandolo agire per l’intera notte, se lo si fa prima di andare a dormire.

Oltre all’olio è possibile utilizzare anche la camomilla, ricorrendo ad un ulteriore impacco da effettuare utilizzando tre bustine. Quando la tisana è pronta e sufficientemente tiepida, immergere le mani nel liquido per una decina di minuti, massaggiandole dolcemente. Asciugare infine per bene con una salvietta.

La crema

Prima dell’applicazione della crema, almeno una volta alla settimana, è bene praticare una buona pulizia, allontanare, cioè, le cellule morte, rinnovando la cute e privando le tue mani di quel colore ‘grigiastro’ tipico delle stagioni più fredde.

Solo dopo aver effettuato uno scrub efficace, stendi uno strato di crema particolarmente idratante, ricca di estratti vegetali e di ingredienti quali, ad esempio, aloe, timo, olivello, vitamina E. La sera, invece, preferisci creme ricche di burro vegetale, come il karitè, mandorle o jojoba, infila i guanti di cotone e lascia agire una notte intera, quindi sciacquare e stendere la crema da giorno.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione