STILI E TENDENZE

Nuovi acquisti di stagione: come trattarli?

LEGGI IN 3'

Settembre, da sempre, è il mio mese preferito. Per me rappresenta il vero inizio, altro che gennaio!Naturalmente non può mancare una lista di buoni propositi tra cui, uno shopping più  oculato e meno compulsivo per far felice mio marito (e anche un’attenzione maggiore per ciò che si porta in tavola: in soldoni, ogni anno mi propongo di cucinare meglio e di più ma poi il desiderio, altrui, non si realizza mai!).

La voglia di acquistare capi autunnali diventa sempre più forte e pressante considerando anche che, ovunque, su internet, sui giornali ed in televisione appaiono nuovissime collezioni che ci annunciano già la stagione fredda ed il Natale praticamente imminente (oh no, sono già in ritardo con l’acquisto dei regali!).

Da quando sono diventata mamma, poi, il piacere dello shopping settembrino si moltiplica per 3 (no,  ho ancora solo due figli ma qualcosa per la mamma non può mancare!). Mio marito, no, lui è un quasi asceta, completamente disinteressato a beni materiali in stoffa e tessuti, lui aspetta con estrema calma e pazienza i saldi invernali – da non credere.

In più, la voglia di fare nuovi acquisti e mettere da parte gli abiti estivi mi rende particolarmente irascibile con il meteo autunnale. Negli ultimi anni abbiamo avuto temperature elevate fino a metà ottobre e la cosa mi fa andare su tutte le furie: mi trasformo così nella classica anziana che si interessa esclusivamente del tempo e inizio ad effettuare benchmark dei principali canali meteo diventando una massima esperta del settore e discutendone a lungo con mio padre che, da sempre, è un patito del tema: “Non ci sono più le mezze stagioni, che vergogna!”, “Il cambiamento climatico sta rovinando il pianeta e pure le nostre velleità di shopaholic!”.

Ricordo, qualche anno fa, di aver acquistato a fine settembre un piumino invernale che desideravo da tempo. L’ho subito indossato. Ho sudato. Mi sono beccata un febbrone: era il settembre più caldo degli ultimi 150 anni.

Ma torniamo a noi, cosa andrà di moda questo autunno? Cosa comprare da subito per essere pronte, in tempo, per il cenone di Natale?

Io ho scelto una giacca in velluto ed un gilet in pelliccia (rigorosamente ecologica). Si tratta di due capi abbastanza classici ma che daranno un tocco particolare ad ogni nostro look autunnale.

Altro must have i colori, una palette cromatica davvero varia che non deluderà nessuno; a ciò si aggiunge una netta prevalenza di stampe grafiche e di tessuti patchwork con un fortissimo richiamo allo stile sixties e seventies.

Un abitino coloratissimo andrà benissimo a settembre a gambe nude e potrà essere utilizzato ancora d’inverno con collant pesanti, stivali ed un blazer.

Infine, il mio ultimissimo acquisto: una camicia bianca, capo presente in parecchie versioni nel mio guardaroba ma con un dettaglio di pietre dure e piccoli ricami sul collo. 

Come trattare e lavare questi capi?Per gli abiti delicati l’ideale è sicuramente la gamma Perlana ed, in particolare Perlana Rinnova Bianco per la mia nuova camicia da utilizzare in combinazione con i foglietti Grey Splendibianco che ridonano splendore ai capi bianchi.

Per il velluto, lavaggio rigorosamente a mano con il classico Perlana Rosa (che mi ricorda il profumo del bucato della mamma!) e per gli abiti più colorati Perlana Colori brillanti.

Olga Zappalà
Scritto da:

Olga Zappalà

Mi chiamo Olga, vivo a Milano, ho 31 anni, una laurea in Giurisprudenza, un lavoro come Trademark Attorney, un marito con il quale “barare” sugli ultimi acquisti fatti e una passione per righe, moda, libri e caramelle gommose. Sono la mamma di Niccolò 4 anni e Edoardo 2 anni (affettuosamente soprannominati Bombetti e Trombetti) e la blogger di Mammaholic: moda e lifestyle per mamme e bambini fashion e...molto ironici!

Il mio blog

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione