VACANZE

Bambini, cosa fare in caso di puntura di medusa

Le meduse possono essere molto pericolose, soprattutto quando in acqua ci sono i bambini, che tendono a essere più distratti e a non accorgersi dei rischi. Ecco come affrontare un'eventuale infiammazione nel modo più corretto.
LEGGI IN 2'

Se non sei ancora stato al mare, le meduse ti preoccuperanno. A seconda della destinazione, fai attenzione prima di saltare in acqua. Se questo genere di vacanza è l'ideale con i bambini, tuttavia, presenta alcuni inconvenienti.

Come riconoscere una puntura di medusa?

Una persona improvvisamente avverte un intenso dolore che di solito si verifica sulle gambe o sul busto. Esistono diverse specie di meduse i cui veleni hanno effetti diversi, ma il sintomo costante è la rapida insorgenza di acuti dolori della pelle che danno una sensazione di bruciore, la scottatura, che è associata al prurito. Nelle forme più gravi, ci sono disturbi neurologici che possono portare alla morte. Fortunatamente, si tratta di situazioni molto rare.

Molto spesso, i morsi danno solo un forte dolore con arrossamento, quindi tutto torna alla normalità in poche ore. I bambini sono più fragili degli adulti e degli adolescenti a causa del loro basso volume corporeo e sanguigno e della mancanza di percezione del pericolo. La vigilanza è quindi essenziale.

Cosa fare in caso di puntura di medusa?

Prima di tutto non è una vera propria puntura, né un morso, quanto uno sfregamento. È importante rimuovere i tentacoli invisibili che sono attaccati alla pelle e non hanno ancora rilasciato tutto il loro veleno. Per evitare che la vittima si graffi e applica per 30 minuti un acido debole, come vino o succo di lime. Tuttavia, la cosa migliore è l'acqua tiepida. Quindi? Cospargi la pelle bagnata con sabbia asciutta o crema da barba per intrappolare i tentacoli ancora presenti. Quindi, rimuovere il materiale delicatamente e senza strofinare con uno strumento di legno come un abbassalingua. L'ultimo passo è calmare l'ustione. Per questo, si consiglia di utilizzare un antisettico per evitare l'infezione batterica, quindi ricorrere a un trattamento topico (applicato sulla superficie del corpo) per incoraggiare la guarigione.

I principali errori da non commettere

Sciacquare la pelle con acqua dolce e applicare su prodotti per la pelle diversi da soluzione salina, aceto dolce o succo di lime. L'acqua dolce può peggiorare la situazione frantumando le vescicole urticanti non aperte. E urinare su una puntura? È meglio di no.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione