PULITO IN 7 PASSI

Pulire le tende

La paura di rovinare le tende spesso ti pone davanti a un dilemma: lavarle o non lavarle? Come pulire le tende? Scopri la guida dettagliata di DonnaD per pulire e igienizzare le tende senza rovinarle; ecco tanti consigli preziosi.
LEGGI IN 3'

Come pulire le tende? Ecco una guida dettagliata per prendersene cura e lavarle correttamente. La paura di rovinare le tende spesso ti pone davanti a un dilemma: lavarle o non lavarle? Ma dato che non si può rimandare a oltranza il momento della pulizia, arriva come sempre il momento in cui dovrai armarci di tanta pazienza e volontà. Spesso questo momento coincide con la fine dell’estate e l’inizio della primavera. Le tende infatti andrebbero lavate almeno due volte l’anno. Non necessariamente devi portarle in una lavanderia specializzata, esistono alcuni metodi da fare tranquillamente in casa, senza particolari rischi per il tessuto delicato della tenda.

Come pulire le tende lavabili in lavatrice

Utilizza un programma delicato a bassa temperatura (generalmente 30°C), secondo quanto raccomandato in etichetta. Per tende bianche, utilizza pure un detersivo in polvere che contiene agenti sbiancanti a base di ossigeno; per quelle colorate o scure va usato un detersivo liquido adatto ai colori. Eventuali macchie andranno via più facilmente se prima del passaggio in lavatrice le strofini delicatamente con il sapone di Marsiglia o un detersivo delicato, tenendo ammollo le tende per almeno 20 minuti.

 Scopri anche come tingere le tende di casa!

Consigli utili per pulire le tende

Evita accuratamente la candeggina perché, esposte alla luce naturale, le tende si ingialliranno. Ricorda di montare le tende ancora umide: il peso le tirerà verso il basso evitandoti di doverle passare col ferro da stiro.
Per la frequenza del lavaggio bisogna tener conto della stagione e della stanza in cui si trovano. Le tende più pesanti (velluto e broccato) e quelle non lavabili in lavatrice devono invece essere affidate almeno una volta l’anno a lavanderie specializzate.

Non dimenticare di pulire anche i bastoni e i cordoni!

Come pulire le tende veneziane

Prendi un paio di guanti di cotone morbido per pulire direttamente le stecche, e almeno una volta ogni due mesi passa un panno con del detergente multiuso, asciugando e poi lucidando la tenda sempre con un altro panno pulito. Ricordati di usare sempre i guanti durante queste operazioni, perché le stecche possono facilmente ferirti.
Fai asciugare le tende tenendole completamente srotolate, per evitare che i nastri si restringano. Uno strato di lucidante antistatico applicato saltuariamente permetterà alle veneziane di durare più a lungo e mantenersi pulite nel tempo.

Nel caso di veneziane in alluminio, se non sono molto sporche, potresti usare un detergente a nebulizzazione, passando un panno sulle lamelle chiuse, prima sul fronte e poi sul retro. Se sono molto sporche e le dimensioni lo permettono, smontale e lavale in vasca da bagno, avendo cura di proteggerne il fondo. Le tende veneziane in legno, invece, vanno pulite solo passando un panno in microfibra inumidito, stando attenta a non bagnarle troppo. Il consiglio è di spolverarle frequentemente, se si evita il depositarsi della polvere ci sarà meno necessità di lavarle spesso. Le corde si puliscono con acqua e detersivo.

Come pulire le tende mantovane

Ci sono infine alcuni validi accorgimenti per pulire le nostre mantovane, in modo che mantengano sempre lo stesso fascino dei tempi antichi. Quelle ben ancorate al muro, se sono poco impolverate, possono essere pulirle con l’aspirapolvere, mentre sulle altre dovrai passare dello shampoo a secco, se sono molto sporche, facendo sempre attenzione a non rovinarne la forma.
Se invece hai una mantovana che si può staccare dal muro, lavala con il trattamento adatto al tipo di stoffa. Se è foderata, ricorda di lavarla sempre a secco, perché la fodera può restringersi al contrario della stoffa della tenda.

Come pulire le tende di bambù

Per le tende in canna di bambù c’è invece tutta un’altra procedura da seguire. Impossibile metterle in lavatrice, e l'ammollo risulterebbe dannoso, perchè l’acqua rovina le parti in bambù. Dopo aver tirato giù le tende, adagiale su un piano orizzontale e spazzolale con un piumino o passando con la setola morbida dell’aspirapolvere.
Dopo averle spolverate passa un panno ben strizzato inumidito in acqua e detergente liquido multiuso per pulire tutto lo sporco residuo. Sciacqua tutto con un altro panno umido ben pulito, facendo attenzione a non bagnare troppo il bambù, e lascia asciugare all’aria lontano da fonti di calore.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.
Rita

Ho trovato i vostri consigli molto utili e pratici da da mettere in atto. Grazie

5 anni fa
Annalinda

Articolo interessantissimo!!!

5 anni fa

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta