CONSIGLI UTILI

Il piumone: quale scegli?

LEGGI IN 3'

Come sono lunghe le notti invernali e come sanno essere fredde!

Oltre alle gambe del nostro compagno che sono perfette per ospitare i nostri piedi gelati, possiamo dotarci di un piumone adatto alle le nostre esigenze, che non sia troppo caldo o troppo freddo, che non ci schiacci sotto il suo peso, che non ci lasci addosso quella sensazione di umidità prodotta dalla traspirazione del nostro corpo.

L'ideale è un piumone leggero, soffice e caldo, capace di generare un microclima che permetta al corpo di mantenere una temperatura costante e che assorba l'umidità, garantendo il massimo riposo.

Piumino, piumone e trapunta: le differenze

  1. ll piumino è realizzato con soffici piume d'oca. È il più pregiato dei tre.
  2. Il piumone è imbottito con materiale sintetico.
  3. La trapunta è una coperta imbottita (di piume e di materiale sintetico) con cuciture che si incrociano.

Piumino e piumone sono generalmente di colore bianco o neutro e hanno bisogno di un copripiumino di rivestimento e di contenimento. Non c'è necessità del lenzuolo superiore ed è molto più comodo anche da pulire: lavi con frequenza il copripiumino e il piumino o piumone solo quando è necessario (per esempio una volta l'anno).

L'imbottitura

  1. La qualità superiore del piumino con imbottitura di piume d'oca è indiscussa e tra tutte le soluzioni è quella più costosa, 

L’imbottitura in piumina è la tipologia di piumaggio più ricercata, in quanto proviene dal sotto collo e dal sotto ala del volatile. Sono fiocchi che non contengono il rachide, ossia lo stelo centrale della piuma. È morbida, voluminosa e leggerissima, capace di catturare l’umidità corporea.

La piumetta, invece, è il piumaggio formato dalle piume contenenti il rachide centrale. Sempre naturale e prezioso, ma meno della piumina.

Le caratteristiche di questi piumini li rendonocostosi, ma anche leggeri, delicati, in grado di catturare l'umidità, morbidi.

I materiali tecnici si avvicinano sempre più, per resa, ai prodotti naturali. Quindi, se il loro costo non è troppo basso, significa generalmente che si tratta di piumoni di buona qualità.Il materiale sintetico ha il pregio d’essere facile da lavare, di rovinarsi poco ed asciugare più in fretta, inoltre sono particolarmente indicati in caso di allergie.

Se soffri di allergie è un ottimo pregio!
In alcuni casi, all’ questa imbottitura si aggiunge una percentuale di fibra di cellulosa per aumentare la capacità traspirante del tessuto.

Infine, se vuoi essere eco friendly, puoi optare per una soluzione tutta naturale che non preveda l'uso di prodotti chimici nei trattamenti di lavorazione del piumone, né pesticidi nelle fasi di coltura.

Tra i materiali più utilizzati spiccano il cotone, la canapa, la fibra di mais (anallergenico, elastico e soffice), la fibra di latte (contiene amminoacidi naturali del latte che migliorano la regolazione dell’umidità della pelle) e il tencel (una fibra ottenuta al 100% dalla cellulosa del legno). 

Completamente naturali, anallergici e traspiranti, questi piumoni sono ideali per chi è soggetto ad allergie.

Grado di calore

Per indicare il grado di calore di piumini e piumoni vengono usati i punti di calore, una scala da 1 a 5 (dove 5 è il massimo del calore) indica la capacità di produrre o mantenere il calore. Questo ti servirà in fase di acquisto per capire di che tipo di pesantezza hai bisogno in base al freddo che generalmente provi.

Adesso che ne sai di più, hai scelto quello che fa per te?

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione