INTERNI

Unto e muffa in cucina: cosa puoi fare?

LEGGI IN 2'

Macchie di unto o muffa in cucina sono la spia di un ambiente sporco. Come rimuovere le macchie di unto e impedire la formazione di muffa per evitare che la cucina risulti poco sana? L'acqua da sola non è sufficiente per lavare via le macchie di unto e quindi i batteri. Tantomeno per combattere la muffa. Vediamo quindi quali sono i rimedi antisporco in cucina, caso per caso.

Rimuovere le macchie di unto dalla zona cottura

I luoghi in cui si depositano maggiormente i vapori grassi derivanti dalla cottura sono indubbiamente il piano di cottura e le piastrelle. Esistono in commercio sgrassatori specifici con un alto potere battericida. Scegli prodotti con una formula sgrassante specifica per rimuovere il grasso e lo sporco ostinato da tutte le superfici della casa. Tra i vantaggi dello sgrassatore, vi è l'asciugatura rapida che ti permette di avere piastrelle asciutte e brillanti con una sola passata e senza risciacquo.

Una delle zone più difficili da pulire è la cappa della cucina. Come rimuovere l'unto dal filtro della cappa preservare il suo potere aspirante?
Pulisci il filtro rimuovendolo e immergendolo 
in una soluzione di acqua molto calda e un prodotto sgrassante, per almeno mezz'ora. Il grasso si scioglierà e sarà sufficiente risciacquare il filtro sotto un getto di acqua calda per rimuovere ogni residuo di sporco. 

Prevenire la formazione di muffa in cucina

La causa più diffusa della muffa in cucina è la condensa. Infatti, i vapori che si sviluppano durante le preparazioni nel medio e lungo periodo possono portare alla formazione di macchie di muffa. Per questo, è importante tenere sotto controllo l'umidità utilizzando un prodotto assorbiumidità

 

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta